La tradizione vuole che si dica “debutto bagnato, debutto fortunato” ma questa frase non deve essere passata per la testa del giovane driver pugliese del Team BVM Racing Pietro Delli Guanti alle prese con il suo debutto in monoposto nell’Italian F4 Championship Powered By Abarth sul tracciato di Misano in un week end flagellato dal tempo davvero burrascoso. Per il pilota del team romagnolo si è trattato infatti di un doppio debutto, in gara e sul bagnato, che ha indubbiamente reso l’approccio sicuramente più complicato. Senza aver mai percorso un solo km di test su fondo bagnato, Delli Guanti ha infatti iniziato le qualifiche del Sabato dopo aver preso confidenza con il tracciato intitolato a Marco Simoncelli nelle prove libere (le uniche del week end disputate con fondo asciutto). Nella prima sessione di qualifica il driver pugliese ha pensato più che altro a verificare il grip offerto dal tracciato romagnolo mentre nella seconda riusciva a mostrava i primi miglioramenti facendo registrare rispettivamente il 29° e 24° tempo assoluto. Le condizioni meteo avverse non hanno dato scampo ai piloti della F4 nemmeno in gara: tutte le manche hanno infatti visto il tracciato bagnato con il caso limite della terza manche addirittura annullata causa maltempo.

Nelle prima manche Delli Guanti incappava purtroppo in un innocuo testacoda nelle prime fasi di gara che gli faceva perdere il contatto con il gruppo lasciandogli, di contro, la possibilità di concentrarsi sulla guida andando progressivamente così a migliorare i tempi sul giro e arrivando, nel finale di gara, ad avere un passo molto buono per un debuttante sulla pioggia e nella serie tricolore. In Gara 2, partito da miglior posizione ijn griglia e con più conoscenza del mezzo e della pista, Delli Guanti faceva segnare tempi davvero ottimi soprattutto in considerazione del fatto che, per scelta del team, disputava l’intera gara con pneumatici slick a dispetto della maggior parte della griglia che optava per la scelta più conservativa delle gomme da bagnato. Il 21° posto assoluto 8° della classifica rookie, suona dunque davvero molto positivo così come l’assoluta assenza di sbavature in gara malgrado le condizioni di grip davvero molto impegnative. L’annullamento della terza manche privava il pugliese di fare un ulteriore step in avanti, rimandando tutto alla prossima tappa dell’Hungaroring. Un debutto dunque molto complesso ma superato a pieni voti dal pilota pugliese che ha stupito il team BVM per maturità e sensibilità di guida.

La gara di Misano è stata la prima delle tre gare in programma nel 2018 per il driver foggiano che farà la sua prima full season in F4 nel 2020 mantenendo lo stato di “rookie”.

Pietro Delli Guanti:Debuttare in queste condizioni è stato molto complicato e ha sicuramente ridotto molto le mie possibilità di fare un buono risultato nella classifica rookie. Il Team BVM ha comunque lavorato molto bene e il mio feeling sul bagnato era sempre molto migliore, giro dopo giro. Peccato che Gara 3 sia stata annullata perché sarebbe stata la manche dove massimizzare l’esperienza fatta nelle prime due manche. Sarà per la prossima volta. Ora dovremo tornare presto a fare test per migliorare ancora ed essere pronti al 100% per la prossima gara dell’Hungaroring.

Il prossimo appuntamento dell’Italian F4 Championship Powered By Abarth sarà nel week end del 5-7 Luglio sul tracciato ungherese dell’Hungaroring, alle porte di Budapest.