MORETTI EMERGE CON UN DOPPIO PODIO DAL DILUVIO DEL MUGELLO

Si è chiusa nel migliore dei modi la prima stagione nell’Italian F4 Championship Powered by Abarth per il pilota mantovano del Team BVM Marzio Moretti che, nella tappa finale della serie tricolore disputatasi lo scorso week end al Mugello, ha ottenuto un doppio podio nella specifica categoria riservata ai rookie della serie tricolore (2° in Gara 2 e 3° in Gara 3).

Andando con ordine, nella Q1 Moretti sfruttava al meglio un paio di giri liberi e faceva segnare il decimo tempo (2° dei Rookie) a soli due millesimi dalla nona piazza mentre nella Q2 il mantovano chiude nuovamente a ridosso della TOP 10 (11° e 2° dei Rookie), dimostrando di avere soprattutto un ottimo potenziale in termini di ritmo gara.

Nella prima manche di gara le condizioni meteo sono particolarmente favorevoli e Moretti sfrutta al 100% il suo potenziale sino a conquistare l’ottava piazza prima di doversi però accontentare della nona a causa di un piccolo problema tecnico occorso alla sua Tatuus nel corso dell’ultimo giro.

Gara 2 vede invece un drammatico cambiamento delle condizioni meteo con molti interventi della Safety Car e addirittura una interruzione che spezza in due la gara stessa: alla fine della manche Moretti riesce comunque ad ottenere una nuova posizione nella Top 10 assoluta e il secondo posto della categoria Rookie.

Nella terza e ultima manche le condizioni meteo sono ancora più difficili per la pioggia insistente e Moretti cerca dunque di prestare la massima attenzione per evitare rischi di aquaplaning. Malgrado queste difficili condizioni e la scarsa esperienza in condizioni di pista bagnata, Moretti effettua due sorpassi di cui uno alla staccata della curva San Donato che lo portano a concludere sotto la bandiera a scacchi ottavo assoluto e terzo dei Rookie. A conclusione di questa sua prima stagione in monoposto va segnalato che il driver lombardo ha dovuto saltare per motivi di salute la gara di Vallelunga e prima di affrontare i test del Mugello era dalla gara di Imola di fine luglio che non saliva in macchina, dimostrando dunque indubbio talento.

A corollario inoltre di questa sua prima stagione in vettura va posto anche l’accento sul fatto che il driver della BVM abbia collezionato punti nella classifica Rookie in ben 17 delle 18 gare disputate, consentendogli di chiudere quinto di categoria malgrado abbia disputato un round in meno dei suoi diretti avversari.