FULGENZI POLE DA RECORD AL MUGELLO POI LA MALASORTE FRENA LA SUA CORSA

Fresco di cambio casacca, dopo essere passato dal Team Ghinzani ARCO Motorsport ed essersi accasato con il Team GDL di Gianluca De Lorenzi, Enrico “The Dobermann” Fulgenzi ha esordito nel modo migliore con i nuovi colori facendo siglare una fantastica Pole Position (primo pilota ad infrangere il muro dell 1’50 nella storia della Porsche Carrera Cup al Mugello) e confermandosi in grande forma malgrado gli episodi sfortunati che lo hanno spesso condizionato in questa prima metà della stagione.

Carico al massimo il driver di Jesi non scattava benissimo al via di Gara 1 e doveva lasciare la testa della corsa agli avversari, rimanendo però sempre in scia a loro. Dopo una safety-car che spezzava il ritmo al pilota della GDL riprendeva la sua corsa conquistando la terza piazza prima di dover subire un mesto ritiro a causa del dechappamento di uno pneumatico. Smaltita la profonda delusione per il podio perso Fulgenzi dimostrava in Gara 2 grande carattere scattando ultimo e rimontando, a suon di giri veloci, molte posizioni arrivando a conquistare la settima piazza assoluta. Piccolo rammarico anche in Gara 2 per il pilota marchigiano a causa della neutralizzazione della gara a pochi minuti dalla fine a causa dell’ingresso della Safety Car che ha impedito al pilota di recuperare qualche altro punto in classifica generale.

Enrico Fulgenzi: “E’ stata dura ritirarsi in Gara 1 quando ero terzo e scattavo dalla pole. Siamo stati sempre velocissimi e al via della prima manche ho solo patito un po’ di bagarre con qualche contatto. Il podio era nostro ma poi la gomma ci ha mollato. Per quanto riguardo Gara 2 ho dato davvero il massimo ma scattando così indietro era davvero impossibile pensare al podio. Adesso un po’ di riposo e poi ci prepariamo al meglio per la gara di Vallelunga.”

Il prossimo impegno in pista nel monomarca Porsche per Fulgenzi sarà il week end del 07-09 Settembre sul tracciato dell’Autodromo di Vallelunga.

Aggiornamenti riguardo lo svolgimento dell’evento saranno presenti anche sui suoi profili social Facebook (Enrico Fulgenzi – The Dobermann) e Twitter (@EnricoFulgenzi) e sul sito www.enricofulgenzi.com.