Un contatto priva Pujatti di una buona prestazione nella ROK di Castelletto.

La sfortuna sembra non mollare la presa questa stagione contro Nicholas Pujatti, giovane pilota CRG Gamoto nella categoria 60. Questo week end, il driver di Pordenone, era infatti impegnato nell’ultima tappa della ROK Cup Italy (Area Nord) che si è disputata sul Circuito Internazionale 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (PV): nello specifico il pilota del team siciliano ha dovuto affrontare sul tracciato pavese più di 50 piloti iscritti nella categoria Mini ROK.

Nel corso delle qualifiche Pujatti otteneva un’ottima sesta piazza che faceva intendere che il passo gara gli avrebbe consentito di poter ambire ad uno dei tre gradini del podio. Nella batteria Pujatti disputava un’ottima prova che lo vedeva concludere sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione, dopo aver messo in scena alcuni sorpassi molto spettacolari. In Finale, scattato dalla sesta fila, Pujatti era invece molto sfortunato in quanto già nel corso del primo giro entrava incolpevolmente in contatto con due piloti, a loro volta entrati in contatto tra di loro: sfortunatamente per lui un danno al braccetto dello sterzo lo costringeva subito a prendere la via dei box e al conseguente ritiro. Malgrado dunque la sfortuna Nicholas Pujatti ha comunque dimostrato, ancora una volta, di possedere la velocità necessaria per competere ad armi pari con piloti di maggior esperienza.

Nicholas Pujatti:In Finale ho davvero avuto molta sfortuna perché i due piloti si sono girati proprio davanti a me. In generale il week end era andato bene e siamo sempre stati vicini ai primi come tempi. Peccato spero che dopo la pausa estiva la sfortuna mi abbandoni, potendo così ottenere i risultati che merito.”

Per il giovane driver friulano ora tre settimane di riposo per poi tornare in pista il primo week end di Settembre per la quinta e ultima prova del Campionato Italiano Karting che si disputerà sul circuito di Siena.

Per maggiori info visitate il sito www.nicholaspujatti.com