Luca Bosco ancora a podio nell’Italiano di Adria.

Grazie ad un week end da protagonista assoluto Luca Bosco prosegue la sua caccia al titolo OKJ nella classifica tricolore di categoria OKJ, quando al termine della serie ACI Sport manca solo un appuntamento. Sul tracciato dell’Adria Karting Raceway, sede della quarta tappa della serie tricolore, Luca Bosco, driver della categoria OKJ per i colori del Team Baby Race, si è dimostrato quanto mai veloce e consistente.

Come del resto nelle precedenti tre tappe in calendario, il driver italiano ha dimostrato, già dalle prove libere, di aver il passo per poter primeggiare nella sua categoria, facendo segnare il miglior crono nelle prove libere ufficiali e il secondo tempo nelle qualifiche. Forte di questi ottimi risultati, Bosco affrontava le due manche di qualificazione molto carico andando ad ottenere un secondo posto e un quarto posto, dopo aver condotto la manche per molti giri e aver perso la leadership solo nel corso dell’ultimo giro a seguito di una speronata subita da Fusco (poi penalizzato con 10” di penalità per questa manovra), recidivo nel compiere scorrettezze in pista. In Gara 1 Bosco scattava terzo, ma subito retrocedeva ottavo per qualche scaramuccia di troppo nelle prime fasi di gara. Giro dopo giro, grazie ad un passo gara molto veloce, Bosco riusciva però a risalire la china e a conquistare nuovamente un podio, chiudendo terzo la sua manche. In Gara 2 Bosco, scattato sesto in virtù dell’inversione della griglia (le prime 8 posizioni di Gara 1), riusciva ben presto a balzare davanti e a mettersi alle spalle del leader Brizhan. Pur non riuscendo ad avvicinare il diretto avversario in campionato Bosco distanziava il resto del gruppo chiudendo la manche secondo in solitaria. Purtroppo per lui però, a fine gara, gli veniva inflitta una penalità di 10 secondi per la caduta del musetto (avvenuta senza colpa nel corso del giro di formazione) che lo faceva scivolare dalla seconda alla sesta posizione. Grazie a questi risultati il pilota del team Baby Race mantiene comunque la seconda piazza in campionato a 17 punti dal leader Brizhan.

Luca Bosco: La penalità a fine Gara 2 mi ha tolto il buon umore. Anche il comportamento di Fusco è stato inaccettabile. Ci è mancata la vittoria che meritavamo ma i punti raccolti ci tengono in lotta per il titolo nella classifica di OKJ. Ci giocheremo il campionato all’ultima gara di Siena e voglio assolutamente conquistare il titolo. Grazie davvero a Manetti, perfetto come sempre.”

Il prossimo impegno agonistico di Luca Bosco sarà ora però nel corso del week end 27-30 Luglio in occasione dell’ultima prova del CIK FIA European Championship che si disputerà sul tracciato svedese di Kristianstad (S).

Per maggiori info visitate il sito: www.lucabosco.com