[PHOTO GALLERY] L’auto con l’acquario arriva a Torino.

L’azienda automobilistica FV-Frangivento festeggia il primo anniversario dalla fondazione presentando in anteprima nazionale al Salone dell’Auto di Torino la “FV-Frangivento Charlotte Gold Edition”.

Dal 7 all’11 giugno 2017 l’azienda automobilistica italiana FV-Frangivento sarà presente alla terza edizione del Salone dell’Auto di Torino dove presenterà in anteprima la “FV-Frangivento Charlotte Gold Edition”, festeggiando in questo modo il primo anno di vita dell’azienda che debuttò proprio a Torino nel 2016 con il suo primo prototipo “FV-Frangivento Asfanè”.  Un anno intenso e di successo per l’azienda fondata dal designer Giorgio Pirolo e dall’imprenditore Paolo Mancini che sono riusciti a coinvolgere nel progetto importanti aziende italiane creando ‘sistema’ tra Veneto e Piemonte, forti del loro know-how altamente specializzato, per entrare nel “nuovo secolo dell’auto” con il preciso intento di veicolare attraverso design e alta artigianalità italiana il mercato delle auto elettriche ed ecosostenibili in un momento di alto tasso di inquinamento.  Un anno da ricordare che ha visto FV-Frangivento, dopo Torino, partecipare con grande riscontro dal Motorshow di Bologna, ai 2500 m della Tofana Patrimonio dell’Unesco, per approdare poi al prestigioso Top Marques di Monte-Carlo, dove il successo è stato tale da ricevere l’invito come  testimonial esclusivo prima dentro il Casinò in occasione della Formula 1 e poi alla “Monte Carlo Fashion Week” su esplicita richiesta della Chambre Monegasque de la Mode.  In occasione del Salone di Torino, in omaggio al fascino e alla sensualità di Shirley Eaton, indimenticabile Bond Girl di “Agente 007 – Missione Goldfinger”, FV-Frangivento Charlotte sarà dipinta d’oro.  La vettura sfoggia una siluette iconica avviluppata su di un’unica linea che dal passaruota posteriore percorre tutta l’auto verso il frontale come a voler riprodurre il Jump. Per la sua costruzione sono stati adottati componenti lavorati dal pieno dell’alluminio con materiali di derivazione aeronautica mentre gli esterni sono battuti a mano secondo l’antica tradizione dei battilastra torinesi. Importante il contributo tecnico della Skorpion Engineering dal 2000 azienda pioniera dell’utilizzo delle tecnologie additive soprattutto per il settore automotive, primo settore industriale ad aver compreso gli enormi vantaggi di queste tecnologie innovative.  Charlotte è 100% elettrica, una hypercar equipaggiata con quattro unità elettriche a flusso assiale, due all’avantreno e due al retrotreno, per una potenza complessiva di 660 kW e un consumo pari a 14 kWh/100 km. È in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 2,6 secondi, raggiungere i 200 KM orari da ferma in 7,8 secondi e toccare una velocità di punta di 305 km/h. L’autonomia, con ciclo Nedc, raggiunge invece i 500 chilometri. A Torino sarà accompagnata anche da “Nina”, la colonnina elettrica FV-Frangivento powered by Driwe, primo system integrator europeo capace di far accedere alla nuova era del Watt Elettrico.  Molto curati anche gli interni, ispirati al Mediterraneo, con un acquario di acqua tropicale proprio dietri i sedili. I cinque tipi di pelli, fra cui quella ricavata dalla ‘Razza’, sellano gli interni ricreando sulle superfici giochi di luce e i riflessi dell’acqua. I passeggeri della due posti possono gustare la sensazione di un tuffo nel mare grazie alle due ‘Onde’ che avvolgono i sedili fino ai pannelli porta. Ideato per ospitare la guida autonoma, l’abitacolo è stato pensato come un moderno loft sgombero da ogni cosa per lasciare spazio all’uso di materiali di pregio, fino ai tasti in argento. Inoltre su una parte dell’auto sospesa, definita “Isola”, perché riprende la forma triangolare della Sicilia, è stato inserito un Moretto Veneziano.