L’iconico stile US di General Motors, sbarca al Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino.

Dall’eleganza della Cadillac XT5, alla sportività della Corvette Gran Sport,  passando per le prestazioni della Camaro Cabrio V8.

Il Gruppo CAVAUTO –importatore e distributore ufficiale di Cadillac Europe–, incaricato direttamente dai vertici dell’headquarter europeo di Glattpark in Svizzera, ha ancora una volta la responsabilità di creare cultura intorno al mondo delle quattro ruote made in US di casa GM.  CAVAUTO presenta infatti in occasione del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino, tutta la distintività del marchio Cadillac, accanto alla sportività e alle prestazioni dei brand Corvette e Camaro e delle loro US car.

La continua e crescente attenzione alle vetture americane, dimostrazione ne sono sia i dati di vendita sia eventi dedicati quali “USA CARS MEETING”, in programma a Parco Dora domenica 11 giugno, all’interno del programma del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino, hanno portato, per il secondo anno consecutivo, il premium brand Cadillac e le iconiche realtà Corvette e Chevrolet Camaro, a salire sulle pedane torinesi.  «Sono convinto che prodotti e brand così particolari necessitino di interagire, in modo non troppo convenzionale, con i consumatori, trasmettendo quel fascino e quei valori propri delle vetture a stelle e strisce», sottolinea Hermes Cavarzan –Presidente e fondatore del Gruppo CAVAUTO, importatore e distributore ufficiale di Cadillac Europe per i brand Cadillac, Corvette e Chevrolet Camaro–.  «Questo evento è un’occasione unica e sono contento che GM abbia apprezzato il mio progetto e riconosciuto la mia visione».  Sono tre le vetture che rappresentano in modo unico e distintivo posizionamenti e specifici desiderata di brand e prodotto: versatilità, tecnologia, ricercatezza ed efficienza per la Cadillac XT5, totale e unica sportività per la Corvette Gran Sport e tecnologia, prestazioni e design per la Camaro Cabriolet.

La Corvette Gran Sport, indubbiamente la più affascinate tra le vetture di Detroit, rielaborata sull’originale del 1963, è una perfetta sinergia tra la pista e la strada.  Alleggerita e potenziata da un ruggente V8 aspirato da 6.2 litri, questo modello della famiglia Corvette è una sportiva a tutti gli effetti.  Con i suoi 466 cavalli di potenza (343 kW), una coppia da 630 Nm e una velocità massima di 290 km/h, la Grand Sport raggiunge nuovi traguardi, quali i 100 km/h in 4,1 secondi (cambio AT8).  Una guida reattiva, una tenuta impressionante e un gran feeling al pedale: in breve, le stesse sensazioni di un’auto da corsa ma, omologata per l’uso stradale.  Telaio e sospensioni con Magnetic Selective Ride Control™ sono studiati per la pista, e, per un maggiore controllo in frenata, è stato scelto un impianto Brembo® con pinze a 6 pistoncini anteriori e 4 pistoncini posteriori e dischi freno ventilati (anteriori 371 mm, posteriori 365 mm).

Il cambio può essere a scelta manuale a 7 marce o automatico a 8 rapporti.  Il prezzi in Italia della Corvette Gran Sport 3LT partono da € 99.830 per la coupé con cambio manuale, fino ad arrivare ai 107.800 Euro per la cabriolet con cambio automatico.  Spostandosi sulla pedana Chevrolet ecco la nuovissima Camaro Cabriolet V8 6.2L 8AT.  Giunta alla sua sesta generazione, questa vettura “parla” oggi il verbo di elevati livelli di prestazioni e tecnologia, nonché di un’architettura più piccola e leggera.  «Per fare in modo che non fosse solo la migliore Camaro mai prodotta, ma anche una delle migliori auto sul mercato per quanto riguarda le prestazioni, in Chevrolet si sono focalizzati su tre pilastri di progettazione: design, prestazioni e tecnologia», precisa Hermes Cavarzan.  «Riprogettare la Camaro è stato al tempo stesso emozionante e stimolante, ma il segreto è stato quello di voler offrire qualcosa in più. «Per i fan della Camaro, questa nuova vettura presenta ancora gli elementi iconici di design e offre ancora di più sotto il profilo delle prestazioni. Per la nuova generazione di clienti, la Camaro 2017 racchiude nuove soluzioni ingegneristiche, migliori prestazioni e un innovativo design».  La nuova Camaro offre un’esperienza di guida più veloce e più agile, anche grazie a nuovi propulsori. Oltre al primissimo motore Turbo, il nuovo turbo 2.0L -abbinato a un cambio automatico, di serie, a 8 marce-, Chevrolet presenta a Parco Valentino la Camaro Cabriolet con l’altrettanto nuovo 6.2L LT1 a iniezione diretta Small Block V8, in grado di sviluppare 453 CV (333 kW) e 617 Nm di coppia. Per la prima volta sulla Camaro V8 sono disponibili le sospensioni Magnetic Ride Control, e vi è la possibilità di applicare l’Active Fuel Management, per la versione con cambio automatico, che consente alla vettura di raggiungere il 25% di efficienza del carburante in più rispetto alla generazione precedente.  Il motore LT1 è disponibile con un cambio manuale a sei marce –con la nuova tecnologia Active Rev Match che “manda un segnale” all’acceleratore per una scalata di marcia perfettamente a tempo– o con il controllo automatico a otto rapporti con leve al volante Hydra-Matic 8L90.  La nuova Camaro Cabriolet è disponibile nella versione 6.2L a partire da € 55.140 (cambio manuale). La versione 2.0L Turbo, da 275 CV, ha un prezzo di ingresso di € 50.680.  Ed eccoci al nuovo crossover XT5, vettura con la quale Cadillac riflette perfettamente il proprio posizionamento nel mercato premium.  Sviluppato partendo dagli interni, questo suv dallo stile pulito e al contempo muscoloso, è stato pensato per offrire ai clienti più spazio, più tecnologia e più efficienza.  Le superfici interne, più ampie e orientate orizzontalmente, sottolineano infatti un efficiente uso degli spazi.  «Crediamo che i clienti premium interessati ai crossover si concentrino soprattutto sul design degli interni e sui materiali», fa notare Hermes Cavarzan. «Questa direzione progettuale si basa su di una filosofia di eleganza pulita e moderna e sull’integrazione tra artigianalità –varietà di materiali autentici– e tecnologia».  Il motore è un benzina aspirato 3.6L V6 a iniezione diretta, con tecnologia di disattivazione dei cilindri, da 314 cavalli (231 kW) e 368 Nm di coppia. Nuova la trasmissione automatica a 8 rapporti, che prevede anche l’Electronic Precision Shift -il primo cambio di trasmissione controllato elettronicamente per un Cadillac-, in grado di ridurre rumori e vibrazioni, consentendo un maggiore utilizzo dello spazio cabina (spazio di 1,5 L sotto la consolle centrale). L’efficienza del motore è migliorata con la gestione del combustibile attivo (disattivazione del cilindro) e la tecnologia Stop / Start.  La trazione è integrale a controllo elettronico e, tramite una frizione a controllo elettronico, varia continuamente (in base all’utilizzo dell’acceleratore, al terreno e alla modalità di guida prescelta) la suddivisione della spinta fra ruote anteriori e posteriori.  Nella consolle centrale è presente uno schermo a sfioramento da 8 pollici, stessi pollici del display del computer di bordo, dell’impianto multimediale, che include le interfacce Apple CarPlay e Android Auto per gestire direttamente il telefonino, il sistema per la ricarica senza fili degli smartphone predisposti e la possibilità di creare un hot spot wi-fi all’interno della vettura.  Il prezzi partono da € 51.360 per la versione luxury, fino ad arrivare ai 70.810 Euro della platinum.  Da notare come, per il mercato italiano, il Gruppo CAVAUTO proponga, per le tre vetture, la versione, esente da superbollo, da 250 cavalli.