A Sarno il Team Driver ottiene il podio con Papalia in OKJ.

La seconda tappa del Campionato Italiano Karting che si è svolta sul Circuito Internazionale di Napoli – Sarno (SA) ha portato molte soddisfazioni al Team Driver di Devid De Luchi, tra le quali spicca il secondo posto in Gara 1 ottenuto da Leonardo Papalia nella categoria OKJ.

Nella categoria 60 Mini che vedeva al via ben 80 piloti il giovane Riccardo Paniccià ha dovuto vendere molto cara la pelle per potersi guadagnare “un posto al sole” nella categoria. In qualifica il giovane driver del team veneto faticava ad emergere nel gruppo nel corso delle manche di qualifica dove otteneva un ventiduesimo, due ventiquattresimi e un trentunesimo posto, risultati che non gli consentivano di rientrare nemmeno nel ripescaggio e dunque sancivano la fine anticipata del suo week end agonistico. Molto intenso è stato anche il fine settimana dei due alfieri del Team Driver nella categoria 125 AKJ Leonardo Fornaroli e Tommaso Chiappini. Per il primo il week end si è dimostrato comunque positivo dopo un ottavo posto ottenuto in qualifica e due ottimi settimi posti ottenuti nelle due manche di qualificazione. Nelle due manche finali invece qualche contatto di troppo lo relegavano al 12° e 10° posto a conferma comunque dell’ottimo stato di forma del giovane pilota piacentino usualmente protagonista della serie X30 Challenge Italy. Per il compagno Chiappini, vincitore a Lonato nella prima tappa del campionato, si è invece trattato di un week end più complesso con un quindicesimo posto ottenuto in qualifica ed un nono e un quinto posto ottenuti nelle manche di qualifica. Nelle due manche della Domenica il pilota veneto riusciva a confermarsi nella TOP 10 chiudendo 8° e 10°.

Come detto in precedenza nella OKJ arrivava il podio in Gara 1 per il veloce Papalia capace di ottenere una piazza d’onore alle spalle del vincitore Fusco. Per lui, in generale, un week end chiuso positivamente dopo alcune vicissitudini nelle manche di qualifica. Un secondo posto e un quarto sono il bottino finale raccolto in questa trasferta di Sarno.

Nella combattutissima categoria 125 AK invece Simone Favaro, sesto in qualifica, otteneva un quarto e un settimo posto nelle due manche eliminatorie per poi ottenere un settimo e un quindicesimo posto nelle due gare finali. Un risultato sicuramente al di sotto del potenziale del pilota veneto coinvolto, soprattutto in Gara 2, in alcuni contatti di troppo che ne hanno fortemente compromesso il potenziale risultato finale.

Devid De Luchi:E’ stata una trasferta tosta. In ogni categoria abbiamo lottato per le posizioni di vertice ma la concorrenza non ha lasciato scampo e torniamo a casa con risultati inferiori alle nostre aspettative. Dobbiamo lavorare sodo per poterci prontamente rifare già settimana prossima a Battipaglia e dimostrare di poter essere competitivi sempre e in ogni circuito.”

Il Team Driver dunque tornerà a sfidare i piloti del Campionato Italiano Karting già il prossimo fine settimana sul Circuito del Sele di Battipaglia (SA) in occasione della terza tappa della serie ACI Sport.