[Video] Renault Scenic Test Drive #truetest

Il monovolume compatto della casa francese è la protagonista del nostro nuovo test e ci aiuta a scoprire come lo storico modello Renault si sia avvicinato al mondo dei crossover.  Quasi impossibile non apprezzare la nuova Renault Scénic per le sue dimensioni compatte che non molto spesso abbiamo trovato all’interno di una vettura che ben si adatta alle famiglie ed ai viaggi. La sua lunghezza è di 4 metri e 41 centimetri per una larghezza di 1 metro e 87 ed un’altezza di un metro e 65, mentre il passo è cresciuto da 270 a 273 centimetri a tutto vantaggio dell’abitabilità e della capacità di carico. Il bagagliaio infatti si presenta oggi molto più “generoso” dato che sono 572 ora i litri di capacità minima di carico a differenza dei precedenti 555 litri.

Il tutto fa della nuova Scénic un’auto davvero agile e facile da guidare anche nel traffico più intenso pur non dovendo rinunciare al trasporto di bagagli e ad una linea che molte concorrenti invidiano. Il design è una delle carte vincenti del nuovo monovolume Renault grazie ai tratti sportivi e dinamici specialmente per via dell’adozione degli inediti cerchi in lega da 20 pollici disponibili sin dalle versioni “base”.

Disponibili sin dal lancio commercialedue soluzioni a benzina e quattro a gasolio.
Per i benzina in listino troviamo un 1.2 TCe Energy disponibile nella versione da 116 e 131 cavalli. I diesel, invece, sono tutti 1.5 dCi con potenze che partono dai 95 cavalli dell’entry-level passando poi all’1.5 da 110 cavalli disponibile anche con cambio automatico doppia frizione EDC, per arrivare fino agli 1.6 litri dCi da 131 cavalli e da 160 cavalli.
A fine anno arriverà anche la tecnologia Hybrid Assist che avrà un sovrapprezzo di 1.000 Euro rispetto alle versioni 1.5 dCi 110 cavalli in listino negli allestimenti Zen, Intens e Bose.

Fa specie la novità introdotta con questa generazione di Scénic: si chiama Hybrid Assist e viene adottata dal propulsore 1.5 dCi, quindi quello a gasolio, da 110 cavalli di potenza massima. Questo infatti viene accomunato ad un sistema di recupero dell’energia nelle fasi di decelerazione e restituisce il supporto al motore termico in accelerazione attraverso una batteria da 48 Volt, per un sistema compatto e leggero. Le batterie si trovano nel bagagliaio ed occupano ben poco fondo, ecco perché non viene intaccata la capacità di carico. Questo sistema da 48V ha una gestione dell’elettronica diversa rispetto a quella di una “normale” vettura elettrica; ecco quindi che sfruttando il motore elettrico, la vettura ha maggior energia per le spinte ai bassi regimi ed il sistema “copre” laddove il turbocompressore lavora poco. Basta quel poco di gas per guidare questo monovolume e rimanere attenti ai consumi e di conseguenza alle emissioni di CO2 nell’ambiente.

Sono in tutto quattro gli allestimenti in listino per la Scenic. Si parte come entry-level con il Life per passare poi agli intermedi Zen ed Intens e terminare al top di gamma con il Bose. Lapecualiarità che li accomuna tutti e che caratterizza la Nuova Scénic è il fatto che prevedono l’adozione di pneumatici a 20 pollici, in acciaio per le Life ed in lega dallo Zen a salire per un design ancor più prorompente, tecnologia di alto livello grazie al sistema R-Link 2 e tanta sicurezza con il debutto dell’ADAS (frenata d’emergenza con rilevamento del pedone).

La versione “base” è la Life e di serie troviamo appunto i cerchi in acciaio da 20 pollici, Led C-Shape, retrovisori in tinta, volante in pelle, Climatizzatore manuale, Schermo da 4,2 pollici, cruise control, freno di stazionamento elettronico e frenata di emergenza con riconoscimento dei pedoni. Secondo livello in gamma lo Zen. Di serie troviamo i cerchi in lega da 20 pollici e, oltre a quanto propone la Life, aggiunge i fari fendinebbia, cromature sui finestrini, modanatura laterale cromata, consolle centrale con bracciolo fisso, climatizzatore automatico e l’Easy Access System.

L’altro allestimento intermedio è l’Intens che aggiunge a Life e Zen i cerchi in lega da 20 pollici Exception Aerodesign, la tecnologia Multi-Sense, l’R-Link 2 con schermo da 7 pollici touchscreen con navigatore satellitare, Radio Arkamys, One-Touch system, cassetto Easy-Life e consolle centrale con bracciolo scorrevole, sedili in tessuto ed ecopelle, sensori di parcheggio sia anteriori che posteriori ed avviso del superamento del limite e Visio System.

Al vertice troviamo la Bose. I cerchi in lega da 20 pollici sono ora diamantati, disponibili solo per questa versione e di serie le varie tonalità Be-Style, Retrovisori Black, Fari Full Led Pure Vision, lo sofisticato Bose Sound System, Retrovisore fotocromatico, sensore angolo morto, poggiatesta Grand Comfort, Parking Camera e Privacy Glass. Per quanto riguarda i prezzi la Scenic parte dai 21.900 euro della Renault Scénic 1.2 TCe 116 cavalli Life per poi passare ai 33.600 euro della
Renault Scénic 1.6 dCi 160 cavalli Bose EDC. Della Renault Scenic esiste anche una versione per neo patentati con motore 1.5 dCi 95 cavalli al costo di 23.600 n versione Life e di 24.800 nella versione Zen.

Pregi

ABITABILITA’. Anche viaggiando in cinque si sta comodi e dietro c’è molto infotainment per i passeggeri grazie alle porte Usb.

SOSPENSIONI. Grazie ad un assetto molto neutro, la Scénic si dimostra meno rigida della sorella a sette posti, più divertente da guidare pur facendo rimanere inalterato il comfort.

CAPACITA’ DI CARICO. Un volume di carico di 572 litri, che arriva a 720 litri è quel che non ci si aspetta dalla Nuova Scénic. 2 metri e 618 centimetri di lunghezza interna per i carichi più ingombranti e ulteriori 63 litri di portaoggetti.

Difetti

CASSETTO EASY-LIFE. Come per Grand Scénic lo mettiamo tra i . Per quanto sia un’ottima soluzione poiché aumenta il volume complessivo di ulteriori 11 litri, è studiata male poiché lo scorrimento dell’apertura del cassetto è brusca.

TASTI CRUISE CONTROL. I tasti di cruise control e limitatore di velocità si trovano in un posto molto scomodo, sono dalla parte destra rispetto alla leva del cambio. Non sono di facile intuizione specialmente le prime volte.

 

Paolo Necchi

firma-paolo-necchi-motormedia-prs-media [Video] Renault Scenic Test Drive #truetest News Video Test Drive