Debutto con molti rammarichi per Sofia Necchi nella X30 Challenge Italy.

Ottava in Finale, la milanese recrimina la pessima qualifica e la penalità subita in Pre Finale. E’ stato un week end molto intenso quello appena conclusosi per la giovane pilota del Team Driver Sofia Necchi. Al debutto sulla pista di Lonato (BS) nella X30 Challenge Italy la milanese è stata costantemente una delle più veloci in pista ma ha pagato molto pesantemente l’aver mancato la giusta prestazione in qualifica.

Solo decima infatti nella sessione unica di prova, Sofia Necchi doveva faticare oltremodo in Pre Finale per recuperare posizioni arrivando però a concludere i novi giri previsti in settima posizione assoluta dopo alcuni sorpassi molto spettacolari. Purtroppo per lei un contatto nel giro di formazione le faceva cadere il musetto costringendola a subire una penalità di 10 secondi a fine gara che la faceva scendere in undicesima posizione (sesta fila) per lo start della Finale. Pur con questo importate handicap, anche morale, la pilota del Team Driver partiva quanto mai determinata e riusciva a chiudere ancora in ottava posizione dopo aver fatto segnare all’ultimo giro il secondo giro più veloce in assoluto. Una buona esperienza dunque in questa “premiere” della serie IAME, anche se rimane un po’ di amaro in bocca per un risultato nettamente inferiore al potenziale.

Sofia Necchi:Sabato ero molto arrabbiata per aver sbagliato completamente le qualifiche. Nelle gare kart partire davanti è fondamentale e io in Pre Finale e Finale sono sempre partita in mezzo al gruppo. Ho avuto anche la sfortuna della penalità in Pre Finale senza la quale sarei partita terza in Finale. Ad ogni modo tutto serve per fare esperienza. Adesso aspettiamo la prossima gara di Lignano che è una pista dove mi sono sempre trovata bene.”

Il prossimo impegno nella X30 Challenge Italy dunque per Sofia Necchi sarà il week end del 01-02 Aprile sul Circuito Internazionale Friuli Venezia Giulia di Precenicco (UD).

1 COMMENTO

  1. Il concetto è semplice, esiste http://www.who is, e motormedia.it all’anagrafe cita
    https://who.is/whois/motormedia.it tale paolo alberto necchi.
    Purtroppo poi esiste FB….
    12 Febbraio FB “qualcuno” titolava…”L’ennesima dimostrazione palese di come la stampa sia strumentalizzata.”
    Ora, con tutta la buona volontà si fa fatica a capire la coerenza nel ritenere la stampa strumentalizzata e quando poi quando fa comodo si riportano notizie distorte a che pro? Tutelare l’immagine dei giovini campeones? suvvia, siamo seri.
    Auguriamoci che le future generazioni siano educate a non ripetere gli errori commessi, con grave rischio di far male ad altri. Saluti, e buona “moderazione” dei commenti.
    Un “anonimo” genitore incazzato…ma più preoccupato che altro.