[Ginevra 2017] Renault svela in anteprima mondiale la concept-car Zoe E-Sport-Concept.

In occasione del Salone di Ginevra 2017, Renault ZOE E-SPORT CONCEPT illustra l’impegno di Renault nello sviluppo del veicolo elettrico. Il progetto di questo modello esclusivo rappresenta l’evoluzione di una ZOE di serie trasformata in auto da corsa, e beneficia in particolar modo del know-how acquisito in questi ultimi 3 anni dal Gruppo Renault nel campionato di Formula E.

Con gare organizzate al centro delle città del mondo intero, questa disciplina rende accessibile ad un ampio pubblico le monoposto 100% elettriche ad alte prestazioni.

ZOE E-SPORT CONCEPT è caratterizzata da un design sportivo ed una tinta identica a quella delle monoposto Renault e.dams di Formula E.

ZOE E-SPORT CONCEPT è una concept-car di 1.400 kg (di cui 450 kg di batterie), grazie alla carrozzeria integralmente in carbonio.

Accelera da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi.

«Il capitolato di Renault ZOE E-SPORT CONCEPT era semplice: «lasciatevi andare!». Allora abbiamo immaginato un veicolo al crocevia di due mondi: quello delle vetture di serie e quello delle vetture da competizione… per gli appassionati delle sensazioni forti!»  Stéphane Janin – Direttore Concept Cars Design

Il veicolo elettrico propone una mobilità zero emissioni1. Renault è stata la prima a crederci in Europa, lanciando la sua gamma completa fin dal 2012, e resta oggi leader di questo mercato. Renault continua ad esplorare tutte le sfaccettature della mobilità elettrica, con ZOE come punta di diamante.  Renault ZOE, progettata 100% elettrica, propone una guida che coniuga vivacità e fluidità ed assicura un piacere di guida esclusivo, compatibile con il rispetto delle sfide ambientali.  Nuova Renault ZOE, lanciata al Salone di Parigi 2016, rappresenta una tappa determinante nello sviluppo del veicolo elettrico su ampia scala, offrendo un’autonomia raddoppiata di 400 km NEDC, equivalente a circa 300 km in condizioni reali. La sua batteria Z.E. 40 fa dimenticare la necessità della ricarica, permettendo al modello di rispondere ad una maggiore varietà di utilizzi.