La quarta generazione Rio segna nuovi standard per la categoria.

Debutta sul mercato italiano nuova Rio, la Kia più diffusa al mondo la cui attuale generazione è stata venduta nel 2016 in oltre 473.000 esemplari, pari al 15% delle vendite totali della marca coreana.

La quarta generazione, presentata in anteprima mondiale in occasione del Salone di Parigi lo scorso autunno, si pone ai vertici della sua categoria proponendo un inedito insieme di caratteristiche particolarmente attraenti: design moderno e raffinato, spazio e praticità ai vertici del segmento, le migliori tecnologie di sicurezza, dotazioni elettroniche all’avanguardia, il massimo della connettività e doti di guidabilità e comfort più evolute.

Giuseppe Bitti, Amministratore di Kia Motors Italia, presenta così il nuovo modello: “Rio, in quanto best seller mondiale e seconda forza del brand in Italia, è un’auto molto importante per Kia e il segmento a cui appartiene è uno dei più competitivi in assoluto. La generazione precedente ha fatto un grande lavoro di conquista di nuovi clienti per Kia che la nuova dovrà confermare e accentuare. Rio è una specie di porta di ingresso al mondo Kia per molti clienti e i motivi del suo successo sono, il design accattivante, l’economia di esercizio e la assoluta praticità. La nuova generazione è stata sviluppata su questi elementi chiave con un ancora più alto livello di appeal grazie all’estetica innovativa, al piacere di guida e agli equipaggiamenti di sicurezza unici in questa categoria”.

Rio è stata pensata per incontrare i gusti e le esigenze dei clienti italiani in modo da aumentare ulteriormente l’attrattiva di Kia e allargare l’appeal in un settore di mercato fondamentale come quello delle auto di segmento B. Lo stile moderno e sofisticato della carrozzeria e degli interni, sono il frutto del lavoro congiunto dei centri stile Kia di Francoforte in Germania e di Irvine in California, in stretta collaborazione con lo studio centrale di Namyang in Corea. Il risultato è un’inedita carrozzeria a cinque porte, espressione dell’evoluzione continua di Kia, che ha nelle linee tese e nelle superfici morbide un carattere più distintivo grazie al quale questa nuova Rio appare ancora più entusiasmante e arricchita da un tocco di personalità premium.

Il frontale della Rio riprende l’ultima evoluzione della caratteristica grigia a naso di tigre, che ora è più sottile in altezza e più estesa in larghezza, in modo da raccordarsi con i gruppi ottici nei quali sono integrati i proiettori con funzione diurna a LED. I gruppi dei fari supplementari sono ora spostati più all’esterno nello scudo paraurti, mentre il cofano allungato è percorso dagli spigoli che partono dalla base del montante verso i gruppi ottici e la griglia.

Nella vista laterale la silhouette appare più lunga ed equilibrata, con il frontale allungato e lo sbalzo più accentuato. Il passo è cresciuto di 10 mm (fino a 2.580 mm) e il sottile montante posteriore segna la parte finale dell’abitacolo e la coda con uno sbalzo estremamente ridotto. Le differenze principali rispetto alla versione attuale riguardano la parte anteriore, con il cofano e lo sbalzo più lunghi, il passo aumentato e il montante posteriore poco inclinato, che rendono il look particolarmente equilibrato e gradevole.

Le nuove dimensioni portano la lunghezza a 4.065 mm (+15 mm rispetto alla versione attuale) e l’altezza a 1.450 mm (5 mm in meno dell’attuale), mentre il profilo è contrassegnato dalle linee tese che percorrono le portiere e l’intera fiancata all’altezza delle “spalle” della carrozzeria. La coda ha un andamento “eretto”, con il lunotto posteriore quasi verticale e uno sbalzo ridotto. Una linea netta collega la griglia anteriore, i gruppi ottici e la linea di cintura fino ai nuovi sottili gruppi ottici posteriori a LED che producono una grafica luminosa a forma di freccia. Gli interni della nuova Rio sono stati studiati per migliorare ulteriormente l’ergonomia, oltre a proporre un ambiente di qualità ed esteticamente ricercato nel quale sono integrate le più moderne tecnologie.

Come all’esterno, linee tese segnano l’impostazione della plancia dando un’ulteriore sensazione di larghezza e di spaziosità dell’ambiente. L’andamento viene ulteriormente accentuato dalle bocchette orizzontali che corrono in larghezza; mentre elementi in nero lucido segnano la parte centrale della plancia.La plancia è leggermente orientata verso il posto guida per migliorare visibilità e accessibilità dei comandi; caratteristica che gli conferisce un tocco “premium”. Al centro domina il grande schermo touch screen ad alta definizione, fino a 7 pollici, che gestisce il sistema HMI (Human-Machine Interface) per le funzioni di intrattenimento, di navigazione e di connettività. Nella parte inferiore si trovano i comandi della climatizzazione studiati per la massima comodità e intuitività di azionamento.