Lo stabilimento Mercedes-Benz di Sindelfingen produrrà i modelli elettrici del marchio EQ

Mercedes-Benz Cars compie il passo successivo verso la realizzazione della propria offensiva elettrica. Lo stabilimento Mercedes-Benz di Sindelfingen produrrà i modelli elettrici del marchio EQ, diventando così il centro di competenza per le vetture elettriche a batteria del segmento superiore e di lusso. I futuri modelli EQ saranno integrati nella produzione di serie degli attuali stabilimenti Mercedes-Benz nei quattro continenti.

Le nuove elettriche si baseranno su un’architettura appositamente sviluppata per i sistemi di alimentazione elettrica a batteria, che si distingue per un elevato grado di scalabilità da ogni punto di vista oltre ad essere utilizzabile trasversalmente per più modelli. La scelta del centro della rete produttiva cui affidare altri modelli EQ dipenderà dalla richiesta del mercato.

“Mercedes-Benz Cars prosegue l’offensiva elettrica all’interno della rete mondiale. In questo modo sfruttiamo in modo ottimale le possibilità offerte dall’elettromobilità, limitando nel contempo sensibilmente gli investimenti necessari. Fin dall’inizio abbiamo investito a livello globale nella flessibilità e nell’equipaggiamento tecnico con le soluzioni avveniristiche dell’industria 4.0. Ora sono quattro i centri di competenza dediti alla produzione di modelli elettrici, nello specifico Brema, Rastatt, Sindelfingen e lo stabilimento smart di Hambach”, ha dichiarato Markus Schäfer, Membro del Divisional Board di Mercedes-Benz Cars, Production and Supply Chain Management.

Tutti e tre i centri tedeschi che realizzano autovetture rivestono così un ruolo chiave per la mobilità elettrica nella rete globale. Gli stabilimenti di Brema, Rastatt e Sindelfingen vantano infatti buona competitività sia per quanto riguarda il portafoglio di prodotti, sia per la capacità di innovazione offrendo nel contempo al personale ottime prospettive per il futuro.

“Siamo orgogliosi delle decisioni prese. Un obiettivo strategico centrale definito dal Works Council prevede il coinvolgimento attivo degli stabilimenti tedeschi nel perseguimento della strategia elettrica del Marchio. Dal nostro punto di vista, le decisioni legate ad investimenti e produzione prese per gli attuali stabilimenti rappresentano un’importante passo in avanti in questa direzione”, ha dichiarato Michael Brecht, Presidente del General Works Council di Daimler AG. “Non solo l’elettromobilità, ma anche la crescente tendenza alla digitalizzazione porteranno ad un cambiamento a livello di posizioni e ruoli dei dipendenti, oltre che dei relativi Job Profile. È necessario un certo grado di sicurezza affinché il team si impegni a fondo per la propria qualificazione e crescita a livello lavorativo. In altre parole, è necessario chiarire senza ombra di dubbio la sicurezza degli attuali posti di lavoro nonostante tutte le sfide che dovranno essere affrontate. Da parte dell’azienda, questo richiede massimo impegno sul fronte investimenti e capacità di sviluppo/produzione”.

Qualificazione nei centri di competenza

Con i marchi Mercedes-Benz e smart, Mercedes-Benz Cars vanta una forte esperienza nell’integrazione dei modelli elettrici nella produzione di serie. Così, da aprile 2014 la costruzione di Classe B Electric Drive nello stabilimento Mercedes-Benz di Rastatt avviene sulle stesse linee delle vetture con motore a combustione. Già nel 2007, smart ha immesso sul mercato una city car a batteria, diventando così pioniera dell’elettromobilità. Lo stesso anno è iniziata la produzione della quarta generazione di smart fortwo electric drive (versione coupé e cabriolet). Anche in questo caso le linee erano condivise con i modelli ad alimentazione tradizionale.

Anche i nuovi modelli elettrici a marchio EQ saranno integrati nella normale produzione di serie al pari delle altre varianti di trazione negli stabilimenti attualmente in uso. Tecnologie costruttive innovative ed avveniristiche pongono costantemente nuove sfide ai tecnici, che devono per questo ricevere un’adeguata formazione specifica. Sono previsti speciali programmi di qualificazione, legati ad esempio alla tecnologia ad alto voltaggio ed alle condizioni di produzione. Anche le nuove leve vengono preparate all’avvento delle tecnologie del futuro già in fase di inserimento.

L’offensiva elettrica di Mercedes-Benz Cars

Mercedes-Benz Cars riunisce tutte le attività legate alla mobilità elettrica nel nuovo brand EQ e il Concept EQ rappresenta un’anticipazione concreta del volto di una generazione di vetture completamente nuova. Entro il 2025, Mercedes-Benz Cars intende lanciare sul mercato oltre dieci autovetture elettriche, distribuite in tutti i segmenti: da smart al grande SUV. L’azienda ipotizza che, entro quella data, la quota di modelli elettrici nelle vendite totali di Mercedes-Benz sarà compresa tra il 15 ed il 25%. Questo dipenderà ovviamente dall’infrastruttura e dalle preferenze dei Clienti. Il marchio EQ è parte integrante e fondamentale della strategia aziendale per la mobilità del futuro, sintetizzata con il concetto di CASE. Quattro lettere che ne rappresentano i pilastri: collegamento in rete (Connected), autonomia (Autonomous), flessibilità di utilizzo (Shared & Services) e trazione elettrica (Electric), e che l’azienda promuove ed interconnette in modo intelligente.