Neuville resta leader anche nella seconda giornata del Montecarlo 2017.

Il pilota belga della Hyundai vince ancora e consolida la leadership, davanti ad un velocissimo Ogier, malgrado qualche problema al turbo. Bene Mikkelsen in WRC2, Andolfi penalizzato in RGT.

Thierry Neuville chiude al comando la Tappa odierna del Rally di Montecarlo, primo round stagionale del WRC 2017. Alle spalle Ogier che però vince le ultime due PS della giornata dimostrandosi molto in palla in questa fase del rally malgrado i 45″ di distacco dal leader. Proprio Neuville nella PS8, ultima della  giornata, è incappato in un problema al motore della sua vettura, che ad un tornatino si è ammutolita improvvisamente. Il belga ci ha messo parecchio per resettare il sistema di restart e  una volta ripartito si è subito accorto che il turbo non funzionava al 100%. Terzo a pochi decimi (3) da Ogier la Tanak, autore del miglior tempo nella prima PS della giornata.  In quarta posizione, a quasi 1’30” dal podio, la Toyota Yaris WRC di Jari-Matti Latvala, malgrado il finlandese sia incappato in un paio di testacoda che gli hanno fatto perdere una ventina di secondi. Quinto Dani Sordo con una  Hyundai i20 di cui lo spagnolo si lamenta per il comportamento molto scorbutico lungo le PS. Un errore ha invece fatto scivolare Craig Breen al sesto posto: l’irlandese della Citroën è finito in un fosso con la sua C3 WRC e ha impiegato alcuni secondi per uscirne e ripartire. Out invece il veloce Hanninen, con la seconda Toyota Yaris WRC, autore di un’uscita di pista nella PS5.

Andreas Mikkelsen, leader incontrastato di WRC2, chiude la giornata al settimo posto assoluto con la ŠKODA Fabia R52. Alle spalle del norvegese si è piazzato Elfyn Evans davanti alle Fabia R5 di Pontus Tidemand e Jan Kopecký. Il nostro Andrea Crugnola, impegnato con una Ford Fiesta R5, è invece 7° in categoria e 18° assoluto.

Un brillante Fabio Andolfi non riesce invece a chiudere al comando della Classe RGT. Il forte pilota ligure ha dominato la giornata prima di impattare forte contro un albero e presentarsi conseguentemente ad un controllo in ritardo venendo punito con una penalità di 2′. A causa di questo sfortunato episodio l’italiano slitta alle spalle del francese François Delecour. Terza la Porsche 997 GT3 del pilota ufficiale Porsche Romain Dumas, quarto Gabriele Noberasco con la sua 124.

In Classe WRC3 leadership nelle mani di Raphaël Astier (Peugeot 208 R2) davanti alle Renault Clio R3T dell’italiano Luca Panzani e Surhayen Pernía.