Il belga Neuville è il primo leader al "Monte" 2017.

Thierry Neuville conquista la leadership assoluta al “Monte” battendo Ogier in due stage su due, mentre il compagno esce di strada uccidendo, incolpevolmente, uno spettatore.

Il Rally di Montecarlo, per Hyundai Motorsport, è partito in modo davvero strano. Se da un lato si sorride (a denti stretti e sguardi bassi) per la vittoria nelle due PS di Neuville, dall’altro ci si dispera per il brutto incidente di Paddon che a causa di un’uscita di strada colpisce e uccide uno spettatore nel corso della PS1.

Il pilota belga è stato autore di un inizio gara perfetto vincendo tutte e due le PS in programma nel DAY 1 e disputatesi nell’oscurità delle montagne francesi, che nascondevano neve, ghiaccio. Il tempo finale di Neuville è stato di 15’01″1, sufficiente a posizionarlo in cima alla classifica generale della gara. Sébastien Ogier è stato l’unico in grado di impensierire Neuville pur accusando alla fine più di 7″ di ritardo dal belga della Hyundai. La Fiesta RS WRC Plus del francese si è comunque conferma una vettura molto veloce e nelle mani del 4 volte iridato sarà sicuramente un’arma difficile da sconfiggere quest’anno. Strepitoso terzo tempo assoluto per la migliore Toyota Yaris WRC Plus condotta da Juho Hanninen. L’ex tester ha dimostrato di avere così già un buon feeling con la vettura nipponica. Ad appena 8 decimi di secondo da Hanninen cha concluso Kris Meeke con la prima Citroen C3 WRC Plus. Il nord-irlandese non si è preso grossi rischi per non commettere errori banali e il quarto posto finale nella PS2 può essere considerato un risultato accettabile in vista della seconda giornata di gara. Molto bene anche Craig Breen, che con una DS3 WRC 2016 ha colto il settimo tempo assoluto. Sfortunato invece per Stéphane Lefebvre, vittima di problemi al propulsore dopo pochi chilometri dall’avvio della stage. La competitività della nuova Fiesta preparata dalla M-Sport è stata confermata anche dal quinto tempo di Ott Tanak che ha chiuso subito dinanzi al sempre veloce Elfyn Evans alla guida della terza Fiesta, gommata DMACK.

 

 

Male invece Daniel Sordo che ha chiuso ottavo, distate quasi 30″ dal compagno di Team Neuville. Per quanto riguarda la categoria WRC2, Andreas Mikkelsen ha centrato il miglior tempo con 4″8 di vantaggio sul compagno di squadra Jan Kopecky. 15esimo l’italiano del Team BRC Giandomenico Basso.