Nissan Juke 2016 Test Drive, la prova su strada.

Nissan Juke 2016. Scoprila nel nostro video test drive!

Oggi parliamo di Nissan Juke. La versione restyling del crossover di Casa Nissan. In questa rinnovata veste la Nissan Juke ha fatto un netto progresso nella sostanza più che nell’estetica: quest’ultima presenta infatti solo ritocchi minimi che sostanzialmente ne mantengono invariate le simpatiche e innovative forme generose. All’atto pratico ciò che si apprezza maggiormente di questo facelift del crossover nipponico è soprattutto l’aumento di capacità del bagagliaio, che ora si allinea a quello delle rivali. Piacevole nella guida su strada, la nuova Nissan Juke risulta l’auto perfetta per l’automobilista un po’ trendy che vuole distinguersi.

Al di là dunque del primo colpo d’occhio, la Nissan Juke 2016 è cambiata in molti punti rispetto alla prima generazione: nel frontale ritroviamo la soluzione dei gruppi ottici su tre livelli ma ora le luci diurne, collocate in alto come prima, hanno un disegno inedito e sono realizzate in tecnologia LED fornendo così alla vettura uno sguardo ancor più personale e dinamico. Le cornici dei fari anabbaglianti ed abbaglianti ora possono essere in tinta a contrasto, abbinate alle calotte degli specchietti retrovisori esterni ed ai cerchi in lega da 18 pollici di diametro. La mascherina ingloba ora una “U” più spessa che pone meglio in risalto il Logo Nissan. Ritocchi anche allo stile degli scudi paracolpi anteriori e posteriori, ora, più spigolosi e massicci della versione precedente. Al posteriore troviamo catarifrangenti rotondi, un finto diffusore nel paraurti ed un lifting ai fanali, realizzati ora in tecnologia LED come gli indicatori di direzione sugli specchietti.

nissan-juke-test-drive-italiano-prova-su-strada-ita-car-review-02-e1483428963482 Nissan Juke 2016 Test Drive, la prova su strada. News Video Test Drive Accomodandosi nell’abitacolo della crossover notiamo un ambiente più tipico di una coupé: superfici vetrate ridotte a linea di cintura molto alta che le donano un piacevole senso di protezione e sportività ma, come rovescio della medaglia, riducono notevolmente l’afflusso di luce rendendo gli interni poco luminosi. Nella lista degli optional figurano quattro differenti tinte per le plastiche lucide degli interni che hanno il vantaggio e il pregio di riportare colore e vivacità all’abitacolo. Originale la grande consolle centrale che raccoglie le bocchette d’aerazione, il sistema di infotainment ed un ulteriore schermo, corredato di due manopole e comandi vari, che permette di controllare sia il climatizzatore automatico sia il Dynamic Control. Con questa denominazione il Costruttore orientale indica un sistema capace di variare il comportamento della vettura sulla base di tre differenti modalità: Eco, Normal e Sport. Se i sedili anteriori risultano comodi e trattengono bene il corpo in curva, non si può nascondere la scomodità all’accesso dei posti posteriori causata dalle portiere di piccole dimensioni. Il volante a tre razze, rivestito in pelle è dotato di comandi multifunzione ma è però sprovvisto della regolazione in profondità. Come già accennato in precedenza, nella Nissan Juke 2016 si apprezza particolarmente l’aumento di capacità del bagagliaio che lo rende finalmente sfruttabile nell’uso di tutto i giorni, senza  rischiare di incorrere in troppe rinunce.

nissan-juke-test-drive-italiano-prova-su-strada-ita-car-review-03 Nissan Juke 2016 Test Drive, la prova su strada. News Video Test Drive 354 litri in configurazione cinque posti, 103 litri in più di prima, che diventano 1189, reclinando gli schienali dei sedili posteriori. Attenzione però, queste dimensioni sono valide solamente per le varianti a due ruote motrici mentre per le 4×4 l’ingombro del differenziale, fa diminuire la capacità minima a 207 litri e quella massima a 786. Metro alla mano, gli ingombri sono identici a quelli della prima generazione della Juke, con una lunghezza di 4 metri e 14 centimetri, una larghezza di 177 centimetri ed un’altezza di 157 centimetri. Dieci ora le tinte disponibili, grazie all’arrivo di tre nuove tonalità: Sunlight Yellow metallizzato, Ink Blue metallizzato ed un vivace rosso pastello. Rinnovata anche la gamma di cerchi, che parte da quelli in acciaio oppure in lega da 16 pollici degli allestimenti entry-level Visia, si prolunga ai diversi disegni da 17pollici disponibili per le Acenta e Tekna e termina su quelli da 18″ con inserti colorati disponibili solamente sulle versioni più accessoriate. Nella lista di optional figurano anche diversi pacchetti che propongono colori a contrasto con la carrozzeria per le calotte degli specchietti retrovisori, per la soglia d’accesso, per lo spoiler al tetto e per le maniglie. Completa la dotazione di serie, che su tutte le versioni comprende le gradevoli luci diurne a LED, la radio CD con ingresso AUX-IN, l’indicatore di cambiata, il sistema di controllo della pressione pneumatici, il computer di bordo ed il climatizzatore.

nissan-juke-test-drive-italiano-prova-su-strada-ita-car-review Nissan Juke 2016 Test Drive, la prova su strada. News Video Test Drive Novità per questa seconda generazione il sistema d’infotainment NissanConnect corredato di Around View Monitor che permette di avere una visuale a 360° di ciò che accade attorno alla vettura in fase di manovra. La nuovo Nissan Juke 2016 è disponibile con motori diesel, benzina e anche GPL. La nostra vettura in test è equipaggiata con il propulsore 1.5 dCi da 110 cavalli che garantisce consumi bassi e buone prestazioni. I 110 cavalli spingono in maniera lineare, anche a regimi bassi, per cui la vettura si adatta alla città senza problemi. E’ soprattutto grazie all’assetto, che la nuova Nissan Juke digerisce qualsiasi asperità del terreno ma la si apprezza al meglio nel traffico cittadino. Il difetto è la visibilità posteriore ridotta, questo problema è risolto con la telecamera posteriore. Anche su percorsi extra urbani la Juke  supera brillantemente la prova, dimostrandosi rapida nei cambi di direzione, con sterzo e freni all’altezza. Il cambio a sei marce presenta una prima e seconda abbastanza corte, le successive si allungano. Da zero a cento la vettura segna 11,2 secondi, mentre con i consumi non siamo riusciti a scendere sotto 5,8 litri per 100 km su ciclo misto.

Per quanto riguarda i prezzi, si parte dai 17.150 euro della Nissan Juke 1.6 Visia da 94 cavali, per arrivare sino ai 34.740 euro della Nissan Juke 1.6 DIG-T Xtronic Nismo RS (4WD) da 214 cavalli.