Nuova Opel Ampera-e: Fino a 150 chilometri di autonomia in 30 minuti.

Opel Ampera-e elimina un problema insidioso per le vetture elettriche, abbattendo i tempi di ricarica.

La nuova Opel Ampera-e è dotata di un sistema di ricarica molto veloce, con 30 minuti si ha la possibilità di coprire una distanza di 150 chilometri.

Quali sono le due principali questioni che impediscono alla mobilità elettrica di diventare una vera alternativa? L’insufficiente autonomia è sicuramente al primo posto tra le ansie dei potenziali acquirenti, preoccupati di restare per strada con la batteria scarica. Opel è riuscita a risolvere qualsiasi problema al riguardo presentando la rivoluzionaria Ampera-e al Salone dell’Automobile di Parigi lo scorso mese. Con una autonomia di oltre 500 chilometri (in modalità elettrica, misurata in base al Nuovo Ciclo di Guida Europeo – NEDC – in chilometri: >500, dati preliminari) la stella della manifestazione supera di almeno 100 chilometri la rivale più prossima attualmente sul mercato. La seconda questione riguarda la ricarica dei veicoli elettrici. Come annunciato a Parigi, 30 minuti di ricarica presso un caricatore rapido a corrente continua da 50 kW permettono di aggiungere altri 150 chilometri di autonomia (valore medio misurato in base a test preliminari NEDC) alla batteria agli ioni di litio di nuova generazione. Le colonnine di ricarica rapide sono ancora poco comuni, ma le cose in Germania cambieranno in un futuro non troppo lontano. Il Ministero Federale per i Trasporti e le Infrastrutture Digitali ha infatti annunciato l’installazione di 400 stazioni di ricarica rapida sulle principali autostrade del paese, in collaborazione con gli operatori delle stazioni di servizio “Tank und Rast”, entro la fine del prossimo anno.