Clamoroso: Gasly contro Red Bull.

Gasly deluso dalla conferma di Kvyat in Toro Rosso.

Pierre Gasly ha dichiarato di essere pronto a lasciare il programma Red Bull pur di arrivare in F1 nel 2017.

Alla fine Pierre Gasly ha vuotato il sacco. Dopo una stagione passata a fare buon viso a cattivo gioco tra finti sorrisi e falsi attestati di stima nei confronti dell’entourage Toro Rosso, il francese ha “sbottato”  alla notizia della conferma per il 2017 di Daniil Kvyat, sul sedile del quale sembrava esserci scritto già il suo nome, al secondo anno in GP2. Gasly a questo punto sarebbe anche pronto a lasciare l’orbita Red Bull pur di arrivare già dalla prossima stagione nella massima formula. “Non capisco la loro decisione, io dovevo avere il sedile di Kvyat, ma a quanto pare mi sono trovato al posto giusto nel momento sbagliato. Sono molto deluso da questa decisione, ma posso dire di aver perso la battaglia; non la guerra. Per questo mi sto guardando attorno al fine di trovare un sedile per la prossima stagione” ha dichiarato ad Autosport. Impazza dunque il mercato F1, con il 20enne di Rouenne che potrebbe essere uno dei candidati ai sedili vacanti di Force India e Renault.