Symonds: “F1 2017? Saranno impressionanti”.

Pat Symonds colpito dai primi riscontri sulle prossime F1.

In foto, Sebastian Vettel con una Ferrari 2015 adattata alle specifiche 2017.

Pat Symonds ha dato un primo giudizio su quelle che saranno le F1 del futuro, a quanto pare già promosse.

Il Direttore Tecnico della Williams, Pat Symonds, ha espresso il proprio giudizio su quelle che saranno le monoposto di Formula 1 del prossimo ciclo tecnico. I vertici della FIA hanno tentato di ridare più appeal possibile ad una serie che, a cavallo tra il 2012 con l’introduzione del vanity panel e il 2014 con i musi ad “aspirapolvere”, aveva perso gran parte del fascino che l’aveva contraddistinta negli anni precedenti. Per raggiungere il suddetto obiettivo, è stata modificata ancora una volta l’aerodinamica, più aggressiva, e gli pneumatici sono tornati a delle dimensioni cosiddette “retro”. Symonds ha spiegato ad Autosport che ci sarà un gran guadagno, ma ha anche messo in guardia il pubblico da chi millanta di conoscere i dati esatti. “Dai primi riscontri posso dire che le vetture 2017 saranno impressionanti. Finora ci sono stati solo studi in galleria e per capire il reale passo in avanti bisognerà attendere i test. Per ora non c’è un’area che fa la differenza più di altre, conta tutto. Va comunque detto che l’introduzione di gomme maggiorate ha costretto tutti a rivedere completamente la geometria delle sospensioni e il raffreddamento dei freni; senz’altro queste aree avranno un ruolo ancor più importante rispetto al passato. Ovviamente il guadagno in ambito di carico aerodinamico è elevatissimo, ma leggendo certi giornali mi chiedo come loro (e non gli ingegneri, ndr) siano giunti a certe conclusioni. Per ora quello che leggete sono solo parole”.