A Sant’Egidio alla Vibrata cala il sipario sull’Italiano Karting 2016.

In Val Vibrata tutto pronto per l'ultima tappa dell'Italiano Karting.

Credit photo: FM Press - ACI Karting.

Nell’ultima prova del 14-16 ottobre saranno decisi i titoli in tutte le categorie del Campionato Italiano.

Al kartodromo di Val Vibrata, a Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo), è tutto pronto per ospitare nel weekend del 16 ottobre la quinta e ultima prova del Campionato Italiano ACI Karting per le categorie KZ2, 60 Mini, OK Junior, ACI Kart e ACI Kart Junior, oltre alla categoria 125 Club per la loro terza e ultima prova. In gare di contorno all’evento saranno scenderanno in pista anche le categorie Entry Level e Prodriver. A questo quinto appuntamento della stagione è demandata l’assegnazione dei titoli italiani in tutte le categorie, a cominciare da quella più prestazione, la KZ2, dove però un gran vantaggio lo ha già acquisito il pilota salernitano Francesco Celenta su Formula K-Tm, finora autore di cinque vittorie e altri piazzamenti che lo hanno confermato in testa alla classifica con 88 punti di vantaggio su Mirko Torsellini su Exprit-Tm. Più incerta l’affollata e combattuta 60 Mini, dove al comando si è confermato con un buon vantaggio il giovane siciliano Gabriele Minì su Energy-Tm, dominatore della scorsa prova di Triscina. Minì si è portato a quota 214 punti, seguito da Leonardo Caglioni su Evokart-Tm con 161 punti e il francese Evann Mallet su CRG-Tm con 138 punti. La OK Junior è molto più aperta, con Marzio Moretti su Tony Kart-Vortex leader della classifica con 134 punti ma con un margine abbastanza limitato sul secondo classificato, Nicolò Genisi su Formula K-Tm, staccato di 22 punti. In forte crescita appaiono anche gli altri più immediati inseguitori, Giuseppe Fusco su Lenzokart-Lke, secondo a pari punti con Genisi, e Andrea Rosso su BirelArt-Tm, quarto con 108 punti.