Wolff: “Hamilton ha bisogno di un Rosberg così per dare il meglio”.

Toto Wolff parla delle motivazioni di Hamilton.

Toto Wolff è convinto che per il mondiale non sia ancora finita.

Nonostante i 33 punti di distacco tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton, Toto Wolff è sicuro: la lotta per il titolo non è ancora chiusa. Secondo il Direttore Sportivo della Mercedes, infatti, le quattro gare che mancano al termine del mondiale potrebbero regalare ancora molte sorprese, soprattutto perché a detta sua Hamilton ha bisogno di un avversario forte (come Rosberg ora) per dare il 100%. “Io penso che non sia ancora finita” ha commentato Wolff ad Autosport. “Ci sono ancora molti punti in palio e Lewis è uno che dà il massimo solo quando è sotto pressione, quindi quando ha un avversario molto forte. Per lui questa situazione costituisce la motivazione in più per cercare la perfezione. Non bisogna puntare il dito contro di lui ora, è sbagliato. Le polemiche con i media? Inutili. Ora per fortuna ha dieci giorni per concentrarsi al meglio in vista del GP d’America”. La prossima gara, in programma ad Austin, potrebbe dire molto sul futuro del mondiale e non è un caso che ciò accada proprio dove dodici mesi fa si decise il campionato in favore dell’inglese.