Salone di Parigi 2016: Bentley Flying Spur W12 S, la nuova flagship inglese.

Nuovo riferimento in casa Bentley. Una berlina da più di 600 cavalli e in grado di fare i 325 km/h.

La stupenda Flying Spur W12 S presentata a Parigi.

Al Salone di Parigi il marchio Bentley presenta il suo nuovo gioiello: la Flying Spur W12 S. 635 cavalli, 820 Nm di coppia e 0-100 in 4,2 secondi. Il tutto soffuso nel comfort più assoluto.

Sulla storia del marchio Bentley c’è davvero molto poco da aggiungere e tantomeno sulla bellezza e la classe dei suoi prodotti. La “condivisione” tecnologica con il Gruppo VW ha però elevato lo standard ingegneristico di queste opere d’arte a quattro ruote e la nuova nata Flying Spur W12 S ne è l’ultima testimonianza. Si tratta infatti della prima vettura del marchio inglese a superare le 200 miglia orarie di velocità massima, toccando il limite dei 325 km/h.

Sfruttando un’interpretazione dinamica molto simile alla V8 S da 528 CV, la nuova W12 S è caratterizzata da soluzioni tecniche ed estetiche del tutto uniche nel loro genere. Il design esterno è dominato dalle finiture scure, compresa la griglia frontale Beluga Gloss, mentre l’abitacolo è impreziosito da dettagli inediti lavorarti artigianalmente, dal volante sportivo e dall’esclusiva finitura satinata della fibra di carbonio. La W12 S viene proposta anche esclusivi abbinamenti cromatici bicolore per l’abitacolo, offerti in ben 17 varianti e riserva ai passeggeri posteriori un bellissimo monitor touchscreen dedicato alla climatizzazione e all’infotainment.

Il W12 di 6.0 litri biturbo eroga, come detto,  635 CV e 820 Nm di coppia, contro i 625 CV e 800 Nm della tradizionale W12. I 100 km/h da fermo sono coperti in 4,5 secondi e la potenza è gestita in piena sicurezza attraverso la trazione integrale con ripartizione 40% anteriore e 60% posteriore. Per migliorare però il feeling di guida è stata apportata una rivisitazione dell’assetto, attuata attraverso specifici settings degli ammortizzatori a controllo elettronico e dei sistemi di gestione della trazione e della stabilità.Di serie i cerchi di lega da 21″, mentre resta opzionale l’impianto frenante carboceramico.