La Finale Internazionale volta le spalle a Sofia Necchi.

La “rookie” del Team Driver Junior paga l’inesperienza sul bagnato e conclude fuori dalla TOP 10.

Con la Finale Internazionale Championkart disputata questo week end sul Circuito Internazionale Friuli Venezia Giulia di Precenicco (UD) si è chiusa la prima stagione agonistica di Sofia Necchi. La pilota del Team Driver Junior di Devid De Luchi, dopo una stagione che l’ha vista sempre più protagonista, era arrivata a Lignano con il proposito di chiudere nel migliore dei modi la sua prima avventura agonistica. Purtroppo per lei le cose sono state complicate dalle condizioni meteo particolarmente inclementi che l’hanno portata ad affrontare il tecnico tracciato friulano in condizioni di fondo bagnato.

Queste condizioni, mai affrontate prima d’ora con il Mini Academy, hanno complicato le cose al punto da pregiudicare una buona posizione in qualifica dove Sofia otteneva solo il quattordicesimo tempo. Nella Pre Finale, malgrado il fondo si dimostrava ancora più insidioso delle qualifiche, Sofia Necchi scattava bene dalla settima fila recuperando posizioni e arrivando ad occupare l’ottava piazza. A metà gara però un piccolo errore in frenata la mandava in testacoda facendola scivolare alcune posizioni indietro. Senta timore, però, la kartista milanese riprendeva la via della corsa giungendo al termine in decima posizione. Al via della Finalissima, la kartista del team veneto partiva bene ma già nel corso dei primi giri perdeva alcune posizioni, successivamente in parte recuperate nella seconda metà di gara. Al termine della manche sotto la bandiera a scacchi Sofia Necchi chiudeva in dodicesima posizione assoluta, facendo però segnare un “best lap” degno di posizioni molto migliori.

Sofia Necchi:E’ stato un week end abbastanza deludente per me. Già dalle prove libere non sono riuscita ad entrare nel clima gara. L’arrivo della pioggia ha ovviamente ancora di più complicato le cose non avendo io alcuna esperienza su questo tipo di fondo. Peccato in Gara 1 aver fatto quel testacoda ed essere stato troppo remissiva allo start di Gara 2. Grazie comunque a tutto il team e al mio meccanico Alessandro per avermi fatto vivere una bellissima stagione.

Si chiude dunque con questa gara la prima stagione agonistica della driver milanese che adesso avrà tutto l’inverno per prepararsi al meglio per la stagione 2017 che la vedrà, sicuramente, ancora più protagonista.