Dal paddock: venerdì a due facce per Ferrari. Sepang “scotta” per Magnussen.

Il venerdì di Sepang ha regalato diverse versione su quanto è avvenuto in pista.

I piloti della Scuderia Ferrari, Kevin Magnussen di Renault ed Eric Boullier hanno dato il proprio parere sul venerdì malese.

I piloti Ferrari hanno raccontato il proprio venerdì di prova del Gran Premio di Malesia. Nonostante Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si siano classificati subito alle spalle delle due Mercedes, tra i due regna un umore abbastanza contrastante. Secondo Vettel sono state tre ore proficue: “Il passo non era male, abbiamo provato diverse soluzioni d’assetto”, ha dichiarato a Sky Sport. Parare contrastante, invece, per Raikkonen: “E’ stata una giornata difficile, il crono mi ha sorpreso, non lo nascondo, ma non sono pienamente soddisfatto”. Nick Chester e Kevin Magnussen hanno spiegato cosa ha causato l’incendio della Renault del danese: “Tutto stava andando bene, fin quando non ho visto il fumo e a quel punto ho capito che qualcosa stava andando storto e sono saltato giù. Sicuramente la benzina è fuoriuscita finendo sul cofano bollente”, ha affermato Magnussen. Chester, Direttore Tecnico, ha fornito un parere più tecnico: “Abbiamo avuto un problema con una valvola sul condotto del carburante, da lì il questo è finito su delle componenti incandescenti ed è divampato l’incendio. I meccanici hanno compiuto un lavoro incredibile, sostituendo tutto per consentire a Kevin di girare nel pomeriggio”. Il team McLaren, infine, gioisce per il nuovo propulsore: “La monoposto è molto migliorata con le nuove componenti, da qui in avanti possiamo fare bene e toglierci qualche soddisfazione”, ha commentato il Team Principal Eric Boullier.