A Parigi si è deciso il futuro dei campionati FIA 2017.

Le ultime decisioni del Consiglio Mondiale del Motorsport di settembre.

Diverse novità nel World Motorsport Council FIA di settembre. Ecco le principali.

Non solo Formula 1, ma anche WRC, CIK, Formula E, Formula 3, Formula 4, WTCC e WEC nell’ordine del giorno del Consiglio Mondiale FIA di settembre. Della massima formula ne avevamo già parlato qui. Passando al WRC, oltre al calendario (in allegato), è stato deciso che massimo tre vetture dei teams ufficiali potranno segnare punti iridati in chiave classifica costruttori. Le altre vetture saranno “trasparenti”. 3 le classi: P1, con le vetture della nuova omologa, P2, l’omologa appena scaduta e P3 per il campionato WRC2. Sarà costituita anche una classifica per i privati. Nei campionati CIK FIA, è stata abbassata a 12 l’età minima per accedere alla OKJ e a 14 per la OK. In Formula E, McLaren Technologies ha vinto la gara d’appalto come fornitore unico di batterie per le prossime due racing season. Diversi anche gli adattamenti tecnici. A fronte dell’emorragia di iscritti nel FIA F3, la Federazione, oltre che ad aumentare a 500.000 euro il montepremi totale, ha scelto di portare a 4 le stagione massime di partecipazione per un pilota e l’età massima è stata alzata a 25 anni. I test in galleria del vento saranno ora vietati e, dal punto di vista sportivo, le penalità per il cambio motore saranno scontate in una gara e non nell’arco di tutto il racing weekend(e cioè nelle tre corse). Nella F3 World Cup, one shoot event a Macao, è stato scelto Pirelli come fornitore unico di pneumatici. Le F4 godranno di un upgrade per la sicurezza. Il World Touring Car Championship, invece, sarà costretto a saltare la gara in Tailandia per alcuni problemi tra gli organizzatori. Il WEC, infine ha diramato il proprio calendario. Il Consiglio si riunirà a Vienna il 30 novembre prima del FIA Giving Prizes

Calendari in allegato.