Un italiano alla base del futuro Williams.

Antonio Spagnolo è il volto attraverso il quale parte la riscossa Williams.

Credit photo: Williams FB Page.

Williams è decisa a risolvere il problema di usura agli pneumatici che dal 2014 attanaglia Felipe Massa e Valtteri Bottas.

Williams ha ufficializzato l’arrivo dell’ex Tyre Specialist di Ferrari, Antonio Spagnolo, per compiere il tanto atteso passo in avanti. Proprio la gestione delle gomme è sembrato il tallone d’Achille della compagine inglese nell’ultimo ciclo tecnico, nel quale la vettura è apparsa a tratti molto competitiva, ma alla quale è sempre mancato quel qualcosa in più per compiere il definitivo salto di qualità e staccare così la concorrenza più diretta: Ferrari e Red Bull. L’arrivo di Spagnolo, che si porta da Maranello un background di 11 anni, potrebbe essere la chiave per risolvere il problema a detta di Rob Smedley, Performance Chief del team inglese. “E’ un’area dove siamo carenti, ma Antonio dal canto suo ci sta dando un grande aiuto. Lo abbiamo affiancato ad un team dedicato e i primi risultati già si vedono. Il problema è diminuito da quando abbiamo cambiato approccio a cavallo delle tre sessioni di libere. E’ un’area, quella delle gomme, dove ci stiamo concentrando anche in vista del futuro con una struttura aperta anche al reclutamento di nuovi ingegneri. Sono convinto che questa strategia darà i propri frutti”.