A Kerpen Tony Kart fa doppietta in DKM, ma CRG fa “poker” di titoli.

Il kartodromo di Kerpen ha "salutato" i campioni 2016 del DKM.

L’ultimo round del DKM ha incoronato campioni tedeschi quattro piloti CRG.

Il kartodromo di Kerpen ha ospitato l’ultima tappa del Detusche Kart Meisterschaft, che doveva ancora assegnare tutti e quattro i titoli in palio. Alla luce di questo forte era la tensione, sia in pista sia nelle tende dei team. Ad avere la meglio, senza particolari sconvolgimenti di classifica rispetto a quanto maturato dopo Oschersleben, sono stati Paavo Tonteri, Dennis Hauger e Jorrit Pex, accomunati non solo dai colori (tutti e quattro infatti portavano le insegne CRG) ma anche dal fatto che nessuno di loro questo weekend è riuscito a vincere una delle due gare in programma. DKM: Gara 1 è andata al Tony Kart di David Brinkmann, seguito da Noah Milell (Kosmic/Vortex) e Felix Arnlod (Tony Kart/Vortex). Ai piedi del podio si sono classificati i due alfieri del TB Racing Team by CRG Paavo Tonteri e Tim Troger. Dopo aver monopolizzato la top3 in Race 1, il gruppo OTK ha addirittura calato il poker in Gara 2 con Felix Arnold (Tony Kart/Vortex) davanti a Karol Basz (Kosmic/Vortex), Brinkmann e Clement Novalak (Tony Kart Vortex). 5° il primo CRG di Luca Lippkau. Con la 4a piazza in Gara 1 Tonteri si è assicurato il titolo ai danni di Basz. DJKM: CRG fa doppietta nella prima corsa della Junior con Kas Haverkort e Dennis Hauger. 3° l’avversario diretto per il titolo Charles Milesi su Tony Kart/Vortex. Doureid Gattas (Tony Kart/TM) e Théo Pourchaire (Kosmic/Vortex) hanno ultimato la top5. La seconda gara è andata proprio a Pourchaire, il quale ha chiuso davanti ad Hauger che, grazie allo “scivolone” di Milesi, 12°, ha vinto il primo titolo da quando è passato dalla 60 Mini alla OKJ. Seguono Haverkort, Ghattas e l’alfiere dell’Emilia Kart (BirelART/Iame) Matej Kacovsky. DSKM: Stan Pex (CRG/TM) apre le danze nella KZ2 battendo la forte concorrenza di Alexander Schmitz (BirelART/Vortex) e di Bas Lammers (Sodi/TM). Più staccati Jorrit Pex (CRG/TM) e Davide Foré (RighettiRidolfi/TM), che con questo piazzamento ha costretto l’olandese a rimandare la festa per il titolo. Una festa rimandata di poche ore, a Forè infatti non è bastato il 7° posto in Gara 2 per impensierire il campione del Mondo 2015 KZ in graduatoria. Se nel box di Jorrit Pex c’era festa per il titolo, in quello di Gust Specken (Gillard/TM) si è festeggiata la vittoria in gara, giunta al termine di una corsa che lo ha visto tagliare per primo il traguardo davanti a Patrik Hàjek (Kosmic/Vortex), Stan Pex, André Matisic (BirelART/TM) e Schmitz. Max Tubben (CRG/TM) è stato il primo a vincere la corona nella neonata DSKC.

Credit photo: DKM Facebook Page.