#truetest: Mini Cooper Cabrio – Day 2

La Nuova Mini Cabrio è disponibile con molte motorizzazioni per soddisfare anche i palati più fini.

Aperta o chiusa la Mini Cabrio non passa di sicuro inosservata.

Prosegue il nostro viaggio in compagnia della nuova Mini Cooper Cabrio. Prima di parlarvi delle sue doti di guida, scopriamo insieme il suo propulsore e il suo cambio.

Proseguiamo nel nostro viaggio per le strade del Principato di Monaco e della Costa Azzurra con la nostra Mini Cooper Cabrio. Oggi parliamo del suo propulsore e del suo cambio. La nuova MINI Cabrio è disponibile sul mercato in 6 varianti di motore: 1.2 benzina tre cilindri da 102 cavalli, 1.5 benzina tre cilindri da 136 cavalli, 2 litri benzina quattro cilindri da 192 CV, 2 litri benzina da 231 cavalli, 1.5 3 cilindri Diesel da 116 CV e 2.0 4 cilindri diesel da 170 cavalli. Per tutte le versioni è di serie il cambio manuale a 6 marce, ma a richiesta si può montare l’automatico Steptronic a 6 rapporti, sportivo e con paddle al volante nel caso della Cooper S Cabrio. Resta invariato rispetto alla precedente versione l’assetto già conosciuto della MINI con sospensioni anteriori McPherson, posteriori multilink, servosterzo Servotronic, DSC, DTC, EDLC e Dynamic Damper Control opzionale, con cerchi in lega da 15 e 16 pollici di serie che possono arrivare fino a 18 pollici. Domani parleremo dei suoi sistemi di sicurezza e di infotainment.