Grande successo dell’Italiano karting nel penultimo round di Triscina.

Bagno di folla per l'Italiano Karting a Triscina.

In Sicilia Celenta si conferma protagonista del Campionato in KZ2 con il successo in Gara-1 e il secondo posto in Gara-2. Spettacolare doppietta di Minì nella 60 Mini.

 

E’ stato uno spettacolo di prim’ordine quello andato in scena in Sicilia al Circuito Internazionale di Triscina (Trapani) per la quarta e penultima prova del Campionato Italiano ACI Karting, davanti ad almeno 3.000 spettatori che hanno seguito con calore e tanto entusiasmo tutte le gare finali di questo appuntamento. In pista si sono presentati 120 piloti per le categorie KZ2, 60 Mini, OK Junior, ACI Kart, ACI Kart Junior, oltre alla Prodriver Under e la Prodriver Over per la loro terza e ultima prova. La categoria più prestazionale, la KZ2, ha esaltato ancora una volta le qualità velocistiche del salernitano Francesco Celenta su Formula K-Tm, leader di campionato e determinato a chiudere a Triscina a proprio favore il titolo della categoria. Il pilota salernitano è stato grande protagonista in tutte e due le finali, andando a vincere Gara-1 proprio davanti al suo maggior rivale, Mirko Torsellini su Exprit-Tm, e poi andando a conquistare un bel secondo posto in Gara-2 ancora una volta davanti a Torsellini con un deciso sorpasso a due giri dal termine. Questo doppio risultato ha praticamente già cucito sulla tuta di Celenta il tricolore del campionato, anche se al salernitano manca ancora il conforto della matematica (solamente 5 punti) per aggiudicarsi definitivamente il titolo prima dell’ultimo appuntamento in programma a Val Vibrata il prossimo 16 ottobre. Spettacolari e avvincenti come di consueto le due finali della 60 Mini, con il giovanissimo siciliano Gabriele Minì, di Marineo (Palermo), già capoclassifica prima della gara di Triscina, che si è reso autore di una splendida doppietta proprio nell’appuntamento disputato sulla pista di casa. Nella prima delle due finali Minì (Energy-Tm) è riuscito ad aver ragione di uno dei diretti avversari di campionato, lo spagnolo Josè Antonio Gomez, su CRG-Tm del Team Gamoto, che è terminato secondo, mentre sul terzo gradino del podio è salito il bergamasco Leonardo Caglioni su Evokart-Tm dopo una bella rimonta. In Gara-2 Minì è riuscito a ripetersi nonostante abbia dovuto fare lo start dall’ottava posizione per la griglia invertita, allungando così con un altro trionfo il suo vantaggio in classifica. Sul podio è salito ancora Leonardo Caglioni, questa volta con il secondo posto, mentre in terza posizione ha concluso il pugliese Luigi Coluccio su Tony Kart-Vortex. Ad eccellere nella OK Junior è stato il napoletano Giuseppe Fusco su Lenzokart-Lke vincitore di Gara-1, mentre in Gara-2 è stato ancora un siciliano a prevalere, ovvero il siracusano Alessandro Greco su Tony Kart-Tm. Nella prima finale Fusco ha preceduto il piemontese Andrea Rosso su BirelArt-Tm e l’americano Dillon Defonce su Lenzokart-Lke, mentre nella seconda finale Greco ha vinto sul bergamasco Leonardo Papalia su Tony Kart-Tm, con Fusco terzo sul podio dopo una rimonta dall’ottava posizione per la griglia invertita.