GP di Singapore: Rosberg “flag to flag” di un soffio su Ricciardo.

Il tedesco della Mercedes vince e torna leader. Grande gara di Ricciardo e Vettel.

Rosberg vincitore del GP di Singapore 2016.

Il pilota tedesco del Team Mercedes AMG Petronas vince una gara fondamentale per la sua stagione davanti ad un coriaceo Ricciardo e all’eterno rivale Hamilton. Bene le Ferrari con Vettel autore di una grand rimonta. Sottotono Verstappen.

Quello di Singapore è stato un GP dai due volti. Soporifero, come spesso accade, per l’80% della sua durata ed estremamente vivace nei suoi giri conclusivi. A ravvivare tutti dal torpore domenicale da divano ha contribuito la rimonta a suon di giri veloci di Daniel Ricciardo capace negli ultimi giri d chiudere di moltissimo il gap dal leader Rosberg, arrivando ad insidiarlo a pochi metri dalla bandiera a scacchi finale. Per l’australiano di Red Bull una grande occasione mancata ma contro un Rosberg consistente come quello odierno c’era poco da fare. Veloce sin dallo start, il tedesco ha fatto una prima metà di gara nella quale ha progressivamente consolidato una leadership pressochè inattaccabile. In mezzo a tutto questo una serie di pitstop con piloti che si confrontavano in pista spesso con mescole diverse gli uni dagli altri. Hamilton si lamenta delle soft con il suo team mentre in casa Ferrari nell’ultimo stint si esce con le ultra soft per giocarsi il tutto per tutto. A Maranello possono essere “moderatamente” contenti: se da un lato Raikkonen ha messo un pò di sale sulla cosa di Hamilton, Vettel si è reso protagonista di una gran rimonta chiudendo l GP non lontano dal podio. Peccato per Sainz, protagnista annunciato, subito out dopo il contatto cn Hulkenberg in partenza mentre Kvyat è stato protagonisti di un bel duello con l’odiato Verstappen che sapeva molto di rivincita personale. L’olandese poteva e doveva fare di più e invece questa volta, rispetto al compagno Ricciardo esce con le ossa rotte e tanta strada ancora da fare. Rosica e non poco Hamilton mai in gara che si vede ora Rosberg leader in campionato con 11 punti di vantaggio dopo un week end dove il tedesco non ha gli ha lasciato che le briciole. Parlare degli altri lascia il tempo che trova dato che nulla è successo e nulla succede pressochè mai. Adesso dunque si punta dritti alla Malesia, altra pista calda e umida ed ennesimo scontro tra i piloti Mercedes con Red Bull e Ferrari a provare a recitare il ruolo di ago della bilancia.

Risultati completi.