GP di Singapore: Rosberg rimane leader ma le Red Bull fanno paura.

Rosberg rimane leader ma Verstappen si candida per la pole.

Rosberg vola sul tracciato di Singapore.

Il tedesco del Team AMG Mercedes Petronas rimane leader ma l’olandese della Red Bull Verstappen si candida per la pole nelle qualifiche.

In questo stagione 2016 della Formula 1, come accadde a Monaco, Singapore rappresenterà un vero terno al lotto per il nome del poleman. Non a caso, un circuito cittadino molto complesso, come appunto quello di Singapore, rimescola un pò le carte in tavola. Nella terza sessione di prove libere Nico Rosberg si è confermato leader col tempo di 1’44″352 e gomme ultrasoft, da tutti impiegate. Chi non le ha sapute sfruttare è stato Lewis Hamilton, nervoso e autore di due lunghi che hanno compromesso l’esito dei suoi giri migliori. Per la pole vera sembra però che ci sia molta fila: Max Verstappen ha infatti concluso ad appena 52 millesimi da Rosberg e anche Ricciardo, che a Monaco ha saputo conquistare una magica pole e ha perso il GP per colpa del suo team, sembra essere pronto per la zampata in qualifica. Dopo loro quattro c’è Kimi Raikkonen che continua a bastonare Vettel che gli finisce dietro. Per il resto, ci sarà una bella battaglia per entrare nel Q3 che vedrà coinvolti Nico Hulkenberg, apparso intento a stupire con la Force India-Mercedes, e i due piloti Toro Rosso-Ferrari.

Risultati completi.