La sfortuna colpisce Luca Bosco nella finale ROK di Adria.

Vittima di un contatto duro di gara, il pilota Baby Race è costretto al ritiro nella finale della Mini ROK.

Epilogo senza lieto fine per Luca Bosco nell’edizione 2016 della finale nazionale ROK. Il driver del team Baby Race era arrivato all’Adria Karting Raceway voglioso di capitalizzare quanto di buono fatto vedere nella prima parte di stagione lungo un tracciato che finora lo aveva visto lottare per le posizioni di rilievo sia con i motori Vortex, utilizzati nel monomarca Rok, sia con i TM montati in occasione delle gare  dell’Italiano e delle gare della WSK Promotion. Dopo aver “affilato le armi” nelle sessioni di prove libere, Bosco chiudeva le prove ufficiali in 15a posizione di gruppo, risultato poi migliorato al termine della serie di manches di qualifica dove otteneva un sesto e un decimo posto, entrambi frutto di ottime rimonte. Nella Prefinale il pilota del team bresciano risaliva dalla ventunesima posizione andando a chiudere tredicesimo un’ennesima gara d’attacco.

Purtroppo per il pilota italiano la Finale, che avrebbe potuto tranquillamente vederlo concludere nella TOP 10, lo vedeva costretto al ritiro dopo pochi giri a causa degli ingenti danni subiti dal suo telaio Tony Kart dopo un contatto con un avversario che lo vedeva incolpevole protagonista. A seguito dunque di questo sfortunato episodio svanivano per Bosco tutte le possibilità di ottenere un risultato che avrebbe potuto essere ben diverso.

Luca Bosco: “Sono molto dispiaciuto per come è finita ad Adria dato che, senza il contatto in Finale, poteva andare diversamente. Il passo c’era, il feeling con il telaio pure e dunque avevamo tutte le carte in regola. Purtroppo è sempre un’incognita partire a centro gruppo, soprattutto in una categoria molto affollata come la Mini Rok. Vedrò di rifarmi a Triscina nell’Italiano e soprattutto in occasione della gara  mondiale di Lonato.

Luca Bosco avrà ora soltanto pochi giorni a disposizione per riordinare le idee prima di tornare in pista in occasione del penultimo appuntamento dell’Italiano CSAI Karting in scena sul circuito siciliano di Triscina (TP).