In Svezia si assegnano due dei quattro titoli iridati.

Pronti, partenza e via! L'Asum Ring si prepara al mondiale KZ e alla KZ2 Super Cup.

A Kristianstad è tutto pronto per il Campionato Mondiale CIK FIA per le classi KZ e KZ2 (Super Cup).

Conclusa la serie europea, la stagione CIK FIA si presenta al primo dei due appuntamenti clou: il mondiale a Kristianstad, che assegnerà le corone iridate per le classi KZ e KZ2. All’Asum Ring ci sono tutti gli ingredienti per vivere un weekend entusiasmante, sia per il parco partenti, che prevede pezzi numerosi 90 delle quattro ruotine e del motorsport in generale, sia per il clima tradizionalmente incerto in Svezia. In KZ Jorrit Pex (CRG/Vortex) tenterà il tutto per tutto pur di confermarsi campione, impresa che dodici mesi fa non era riuscita a Marco Ardigò (Tony Kart/Vortex), vincitore nel 2014. Fresco campione europeo, il bresciano tenterà di fare “double”, obiettivo tutt’altro che facile vista la grande concorrenza offerta da Paolo De Conto (CRG/TM), primo al traguardo con Birel nel 2014, da Arnaud Kozlinski, tornato in pista proprio per giocarsi l’iride con i colori ufficiali CRG, dal tridente Sodi formato da Bas Lammers, Jeremy Iglesias e Anthony Abbasse, in grande spolvero finora, e Davide Foré all’esordio nella competizione mondiale con i colori Righetti Ridolfi. Il ruolo del jolly è affidato a uno che in quanto a corse e campioni non la manda di certo a dire: Rubens Barrichello, il quale per l’occasione ha deciso di rimettersi in gioco con i “Reds” di Ronnie Sala (BirelART/Parilla). Come di consueto in KZ2 è più difficile tracciare una lista degli indiziati per il titolo; stando a quanto visto finora, naturale favorito è il fresco campione europeo Fabian Federer (CRG/Modena), ma anche Stan Pex (CRG/Vortex) oppure Alberto Cavalieri all’esordio con Kosmic. Occhi puntati anche sul duo Energy, che schiera Alessandro Irlando e Riccardo Negro, e su tre dei protagonisti della stagione continentale OK: il campione Pedro Hiltbrand (CRG/Maxter), Marta Garcìa, all’esordio con Evo Kart nella shifter, e Tom Joyner su Zanardi/Parilla. Dopo un lungo trascorso tra le fila del gruppo CRG, Antonio Renda e il suo team sono pronti alla nuova sfida con i materiali by OTK, Tony Kart e Vortex, portati in pista da Giacomo Pollini e dallo spagnolo Enrico Prosperi. Il weekend partirà ufficialmente venerdì con le Prove Libere e le Prove Ufficiali, seguite sabato dalle Heats e dalla fase finale in programma domenica.

Credit photo: Media CIK FIA – KSP