FCA aiuta i terremotati di Amatrice.

Il gruppo italo-americano agisce a sostegno delle vittime del terribile sisma.

Il Gruppo FCA compie un gesto di grande solidarietà nei confronti delle vittime del terribile sisma di Amatrice sospendendo  il pagamento dei canoni di finanziamento, leasing e nolegggio.

Arriva il primo vero segno concreto di aiuto ai terremotati da parte del settore automotive. A compiere il primo gesto nobile è proprio FCA che ha deciso di aiutare le persone colpite dal tremendo terremoto che ha distrutto Amatrice, Accumoli ed i paesi limitrofi. La multinazionale ha infatti deciso di sospendere il pagamento delle rate e dei canoni dei contratti di finanziamento, leasing e noleggio di tutti coloro che abbiano subito dei danni nel sisma. Per chi invece volesse sostituire la propria vettura, FCA propone un finanziamento a zero anticipo e zero interessi per cinque anni. Oltre a questo FCA ha fatto sapere, tramite un suo comunicato stampa, di voler ulteriormente sostenere le vittime del terremoto con una raccolta fondi attraverso la Croce Rossa. «Ci impegneremo a integrare la somma di denaro raccolta dai dipendenti che vorranno contribuire all’iniziativa. Inoltre, viene messa a disposizione degli enti preposti alle operazioni di supporto una flotta di veicoli che agiranno nei territori colpiti. Sono vetture e veicoli commerciali in grado di rispondere alle diverse esigenze logistiche e cooperative.»

Anche Mopar, brand che si occupa di customer care, ricambi originali ed accessori vari, ha deciso di offrire un contributo sui ricambi ai residenti nelle zone colpite dal sisma.