Solo spavento e un taglio per Magnussen Spa.

Tanto spavento e qualche contusione per Magnussen dopo il pauroso crash di Spa.

Solo qualche acciacco per Kevin Magnussen dopo il violento crash di Spa.

Il “Verstappen gate”, che ha tenuto banco nel bollente post gara di Spa-Francorchamps, ha messo in secondo piano il violento crash occorso a Kevin Magnussen nelle prime battute del Gran Premio del Belgio. Il driver della Renault ha perso il controllo della sua vettura nel tratto Eau Rouge-Radillon, terminando la propria corsa contro le barriere. Un impatto durissimo, che ha addirittura causato il “collasso” della protezione per il collo, elemento fondamentale per limitare i movimenti della testa del pilota. Un botto che poteva avere esiti ben peggiori, ma che fortunatamente si è concluso, come hanno evidenziato gli esami clinici del caso, con un taglio sulla caviglia sinistra e tanta paura. “Grazie a tutti per i messaggi, sto tornando a casa con una caviglia dolorante, ma a Monza ci sarò”, queste le parole del pilota su Twitter. E’ bene quel che finisce bene verrebbe da dire, ma resta l’interrogativo sulla fragilità della RS16, apparsa troppo fragile in più di un frangente.