Roborace, quando il pilota non serve più.

L'era della guida autonoma si avvicina anche nel motorsport con DevBot.

Il primo prototipo di vettura da competizione DevBot a guida autonoma.

Roborace, la nuova frontiera delle competizioni grazie alla guida autonoma. Il debutto è previsto per la prossima stagione al fianco della Formula E.

E’ la novità del momento ma ad alcuni spaventa e non poco. Quando si parla di Roborace, si fa riferimento infatti riferimento alla nuova categoria motorsport che farà da contorno alla già famosa Formula E. La sua peculiarità? Essere la prima competizione con protagoniste vetture da competizione a guida autonomaIl mondo dell’auto sta, nel suo complesso, lavorando alacremente verso questa tipologia di tecnologia e il motorsport rappresenta, da sempre, la “palestra” migliore per le nuove tecnologie applicabili alla produzione di serie. Il prototipo che è stato mostrato in foto chiama DevBot, ed verrà impegnato in pista sul tracciato inglese di Donington il prossimo 24 agosto. Com’è si vede nella foto, è tutt’ora presente l’abitacolo che ospiterà un pilota collaudatore che dovrà offrire i necessari feedback per poter calibrare i vari sistemi di guida. I modelli definitivi verranno invece svelati solo entro la fine dell’anno, mentre le competizioni si apriranno nella stagione 2016-17, affiancando come detto prima la Formula E.