Mercato piloti, la situazione in vista del Mondiale in Svezia.

Il Circus del karting internazionale è pronto a tornare in Svezia il primo weekend di settembre per il Mondiale KZ e la KZ2 Super Cup.

Diversi cambiamenti rispetto alla prima parte di stagione in vista della tappa unica del Mondiale CIK FIA per le classi col cambio in programma all’Asum Ring.

Dopo il rompete le righe ordinato dalla Federazione al termine dell’Europeo, i piloti del Circus CIK FIA sono pronti a tornare in pista a Kristianstad per disputare l’evento più importante della stagione: il Mondiale, in programma il primo weekend di settembre per le classi KZ e KZ2. La pausa non deve però ingannare, se da una parte l’attività in pista si è fermata (almeno ufficialmente), lo stesso non si può dire per quanto riguarda l’ambito manageriale che, si sa, non riposa mai. Ecco allora che l’Asum Ring vedrà il ritorno in pista dell’ex pilota di F1 Rubens Barrichello con i colori Birel ART, dopo la finale Rotax dello scorso anno. Quello del brasiliano non sarà però l’unico rientro, dal momento che in pista vedremo anche Arnaud Kozlinski con i colori del factory team CRG, che cala il poker affiancando al pezzo da 90 francese i due italiani Flavio Camponeschi e il vice iridato Paolo De Conto, e il finnico Simo Puhakka. C’è chi torna e chi… arriva, Leonardo Lorandi è pronto a marcare il suo esordio in KZ con il team di famiglia Baby Race, dopo un periodo di adattamento durato quasi un anno in KZ2; Croc Promotion invece raddoppia l’impegno affiancando a Ben Hanley il russo Ivan Chubarov. In KZ2, invece, ci sarà la “prima” internazionale di Marta Garcìa sempre con i colori Evo Kart, dopo la splendida parentesi in OK, oltre ai cambi di casacca di Bent Viscaal, passato a CRG Holland da KSM Schumacher, di Noah Milell che torna ai colori del JP Racing e Alberto Cavalieri il quale, dopo la turbolenta separazione dal Gold Kart e l’arrivo in Officina del Kart, prenderà parte alla competizione con i colori del team Kosmic.

Credit photo: CIK/KSP