Europeo CIK-FIA: a Genk è partita la volata finale.

Gran finale sulla pista belga di Genk per il Campionato Europeo CIK FIA.

Il poleman della categoria KZ Ardigò (Tony Kart)

Nel weekend conclusivo del Campionato Europeo CIK-FIA di Genk le pole position vanno a Ardigò (I – KZ), Loubere (F – KZ2), Janker (D –  OK) e Martins (F – OKJ).

Il weekend conclusivo dell’Europeo CIK-FIA è scattato oggi a Genk (B), allo spegnersi del semaforo che ha lanciato in pista la consistente muta dei piloti in lizza per il titolo Europeo, nelle 4 categorie del karting internazionale. I piloti iscritti nelle classi OK, OK Junior, KZ e KZ2 sono per la prima volta quest’anno riuniti tutti insieme nella stessa manifestazione: CIK-FIA celebra così la festa europea del karting, grande evento che domenica prossima assegnerà le corone continentali. Perciò, alle verifiche tecnico-sportive di ieri, non è mancata una grande affluenza di piloti, che si sono presentati in 189 complessivamente. L’Horensbergdam International Circuit si presenta quindi molto frequentato in questo weekend, che ha avuto oggi l’avvio della sua fase competitiva con lo svolgimento in serata delle prove ufficiali. Più impegnativa sarà la giornata di domani, ricca di 21 gare eliminatorie, con assegnazione a fine giornata della prima serie di punti in Campionato. Si arriverà così alla fase finale di domenica 31, che già annuncia sorprese. Ma non ci sarà colpo di scena che sfuggirà alle telecamere della produzione  WSK Promotion, che da cikfiachampionship.com e cikfia.tv diffonderà le immagini in streaming, a partire dalla presentazione dei piloti. Ricco anche il dopo gara televisivo, grazie al consueto appuntamento con Motors TV, per il servizio speciale sul weekend.

Oggi il giro più veloce in KZ è per il bresciano Marco Ardigò (2 – Tony Kart-Vortex-Vega, nella foto sotto), leader di classifica e autore di 51”216. Solo 3 millesimi è il distacco del secondo tempo segnato dal romano Flavio Camponeschi (CRG-Parilla), che in classifica è 5. Miglior tempo in 51”110 per un outsider della KZ2, il francese Pierre Loubere (325 – Sodi-Parilla-Vega, qui sopra), seguito a 31 millesimi dal tedesco Alexander Schmitz (BirelArt-Vortex). Il leader di classifica, il bolzanino Fabian Federer (CRG-Modena) ha il 5. tempo. Outsider alla ribalta anche in OK, con il tedesco Hannes Janker (274 – CRG-Parilla-Vega, in basso), 13. in classifica, in pole con il tempo di 51”631, davanti per 99 millesimi alla sempre competitiva Marta Garcia (EvoKart-Parilla). Solo 13. in prova ha concluso il leader di categoria, l’inglese Tom Joyner (Zanardi-Parilla). In OK Junior è infine il francese Victor Martins (274 – Kosmic-Parilla-Vega, in alto) il più veloce in 53”390, per 122 millesimi davanti al danese Noah Watt (Tony Kart-Vortex), leader di classifica.