Al Nurburgring bicchiere mezzo pieno per Toyota: il nuovo pacchetto funziona.

Toyota ha chiuso al 5° e 6° posto assoluto la 6H del Nurburgring.

Il 5° e 6° posto nella 6h del Nurburgring non è indicativo per comprendere il reale status di competitività di Toyota Gazoo Racing.

Toyota Gazoo Racing ha vissuto un pomeriggio piuttosto frustrante durante la 6h del Nürburgring, quarta tappa del Campionato Mondiale FIA Endurance 2016. Le aspettative erano piuttosto alte, considerando le buone performance dimostrate dalle vetture a Spa-Francorchamps e Le Mans, tuttavia si sono dovute scontrare con la realtà, quando le due TS050 HYBRID hanno faticato a tenere il passo delle vetture di testa, a causa di una mescola delle gomme non adatta alle temperature della pista. La vettura #5 di Anthony Davidson, Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima ha terminato la gara al quinto posto, con un giro di ritardo dalla Porsche vincitrice, la #1. Al sesto posto la #6 di Stephane Sarrazin, Mike Conway e Kamui Kobayashi che ha sofferto di un problema tecnico. In effetti si è trattato di un debutto non molto soddisfacente per le vetture equipaggiate con il nuovo pacchetto aerodinamico ad alta deportanza sviluppato per le prossime gare, tuttavia l’incoraggiamento è arrivato dai tempi segnati durante alcune fasi di gara, che hanno dimostrato la validità delle nuove soluzioni. Le due vetture hanno comunque dato prova di buona affidabilità, tagliando il traguardo senza eccessive difficoltà, a parte una sosta della vettura #6 per la sistemazione di un piccolo problema tecnico. Il Circus del WEC si sposta ora fuori dal vecchio continente per la quinta gara della stagione, la 6 ore del Messico, che si terrà il 3 settembre sul circuito Hermanos Rodriguez di Città del Messico.