24h di Le Mans: Post gara infuocato in GTE-Pro.

Il post gara della 24h di Le Mans ha regalato sorprese in GTE-Pro, dove Ford ha rischiato di perdere il successo a causa di una penalità.

Finale controverso in GTE-Pro alla 24 Ore di Le Mans a seguito della penalizzazione alla Ford #68 per non aver rispettato una Slow Zone. Risi Competizione sempre seconda.

E’ stato un finale controverso quello dell’appena conclusa 24h di Le Mans. Oltre all’incredibile rottura della Toyota #5 a 4’ dallo scoccare della 24a ora, che ha tolto ai giapponesi la gioia del successo, anche la GTE-Pro ha rischiato di vedere mutato il proprio verdetto. La “battaglia” tra Ford e Ferrari, infatti, non è stata solo in pista ma anche in direzione gara. I primi hanno infatti protestato per un presunto mal funzionamento al sistema di illuminazione della 488 #82 di Fisichella, Vilander e Malucelli, costringendo l’equipe tecnica ad una riparazione nell’ultima ora che gli ha impedito di lottare per il successo. Questo lungo stop ha incrementato il distacco tra le due vetture e così la penalità di 70” sul tempo finale inflitta alla Ford GT #68 per non aver rispettato una slow zone e per un’irregolarità ad un sensore sugli pneumatici ha scongiurato il “sorpasso” del Risi Competizione, che oltre al danno ha subito anche un’ulteriore beffa: una penalità di 20” e 5.000 euro di multa per aver ignorato la bandiera nera arancio.