24h di Le Mans: 9a Ora – Gioie e dolori per Porsche, leader con la #2 e problemi con la #1!

Doppio "default" delle Porsche 919 Hybrid mentre Toyota e Ford tengono botta.

Porsche in difficoltà a Le Mans con le 919 Hybrid dopo 9 ore di gara.

Problemi in casa Porsche. La Porsche ai box con la #2 e in difficoltà con la #1. Ford Leader di GTE Pro con la Ferrari di Risi seconda.

Dopo otto ore di relativa tranquillità, con il diffondersi dell’oscurità sono venuti fuori i primi problemi. Vittima d’eccezione la Porsche #1, costretta a rifugiarsi all’interno del box per gravi problemi all’impianto di raffreddamento, che hanno tolto l’equipaggio Bernard, Webber, Hartley dalla momentanea lotta per il successo. Fortuna nella sfortuna però per la casa di Stoccarda, visto che l’ingresso della Safety Car a causa della doppia uscita dell’Aston Martin #98 (Dalla Lana, Lamy, Lauda) e della Ferrari 458 #83 (Perrodo, Collard, Aguas) ha consentito alla 919 #2 (Jani, Dumas, Lieb) di attaccare la Toyota #6 (Sarrazin, Conway, Kobayashi) al restart. 3° posto per l’altra Toyota #5 (Davidson, Buemi, Nakajima), più staccata l’Audi #8 (Duval, Di Grassi, Jarvis). Prosegue al comando in LMP2 l’Oreca #46 (Thiriet, Beche, Hirakawa) con posizioni al momento più delineate rispetto alle ore precedenti. In GTE-Pro la Ford GT #68 (Hand, Muller, Bourdais) consolida la leadership, mentre la Ferrari 488 #82 (Fisichella, Vilander, Malucelli) è riuscita a sopravanzare l’altra Ford in lotta per il successo di Pla, Mucke e Johnson. Si è ravvivata infine la lotta in Am, con la 911 RSR #88 (Al Qubaisi, Heinemeier Hansson, Long) tallonata dalla Ferrari 458 #62 di Scuderia Corsa (Sweedler, Bell, Segal).