Vettel. Un uomo, un pilota, un trascinatore, un riferimento. Dopo la gara di Domenica scorsa in Canada ha dimostrato tutto il suo valore. E’ stato sempre veloce (libere, qualifica gara), ha tenuto testa al grande Hamilton che è sempre un osso duro nei momenti che contano della stagione, ha fatto squadra avallando la strategia del box senza senza e senza ma. Un’esempio…per tutti. Lui è il punto fermo di Maranello e da lui bisogna ricavare il 110% per poter puntare al titolo. Non più veloce di Alonso od Hamilton ma sicuramente più uomo squadra, il 4 volte iridato è davvero un patrimonio dell’UNESCO-F1 e in quanto tale deve essere trattato e considerato. Da tutti. Il nodo da scogliere ora è Raikkonen. Veloce, se e quando ne ha voglia lo è, ma l’idea che sia ancora lui il pilota Ferrari 2017 sinceramente ci lascia molto più che perplessi. Il confronto tra Seb e Vettel sembra il confronto tra sacro e profano. i risultati tardano ad arrivare e le Mercedes sono lontane ancora molto…forse troppo per un marchio come la Ferrari ma Vettel deve essere uno dei punti fermi della squadra e su di lui occorre creare a 360° la nuova “Rossa” vincente. Con buona pace dei crucchi e dei bibitari.

firma-paolo-necchi-motormedia-prs-media Vettel: la Ferrari deve puntare su lui altrimenti... Editoriale di Paolo Necchi