WRC – Rally di Sardegna: Neuville sempre al top. Peccato per Scandola.

Il pilota Hyundai intravede la vittoria che sfuma invece per il pilota di Skoda Motorsport Italia.

Neuville ancora leader nel Rally di Sardegna.

Non poteva andare meglio la seconda giornata di gara di Neuville e della sua Hyundai i20 WRC. A fine tappa il pilota belga sprizzava gioia da tutti i pori: “La vettura è andata benissimo e io mi sono molto divertito, é stato davvero esaltante lottare contro Latvala. Sono davvero contento…”. Dopo 44 chilometri di PS (la ripetizione di Monte Lerno) la sua Hyundai i20 è stata la più veloce e il belga ha portato il vantaggio sul rivale di giornata a 16”1. Un distacco non tale da metterlo al riparo da recuperi dell’ultim’ora ma sufficiente per affrontare l’ultima giornata di gara con la piena consapevolezza di poter portare a casa la seconda vittoria stagionale per il marchio coreano.

Da parte sua Latvala ha spinto al 110% e la speranza è di poter tentare l’impresa nelle quattro PS ancora da disputare domani non lo ha abbandonato. Sempre più rassegnato, invece, Sébastien Ogier che, anche nella porzione pomeridiana ha dovuto fare i conti con la solita posizione di partenza”sfigata”. L’unica buona notizia, per il francese, è stato il doppio ritiro di Mikkelsen (fuori strada a Coiluna) e di Ostberg (noie meccaniche), utili a lui per poter garantirsi almeno il terzo posto.

Da segnalare l’uscita di strada dell’italiano Bertelli che aveva fatto temere per la salute del suo navigatore Scattolin. Per fortuna tutto si è invece risolto che alcune botte ma nessun danno serio.

Dopo gli sconvolgimenti del mattino, è ancora tutta da definire invece la classifica del WRC2. I commissari sportivi hanno fatto sapere che una decisione in merito ai tempi attribuiti nel primo passaggio di Monte Lerno, sarà presa soltanto in serata. Nel frattempo rammarico per Scandola che prima buca e poi rompe il radiatore dicendo addio alle velleità di vittoria di  categoria.

Classifica 2° giorno.

1. Neuville-Gilsoul (Hyundai i20 Wrc) – 2.11’39”6
2. Latvala-Anttila (VW Polo Wrc) + 16”1
3. Ogier-Ingrassia (VW Polo Wrc) + 1’15”0
4. Sordo-Marti (Hyundai i20 Wrc) + 2’19”2
5. Tanak-Molder (Ford Fiesta RS Wrc) + 4’50”6
6. H.Solberg-Minor (Ford Fiesta RS Wrc) + 5’32”4
7. Camilli-Veillas (Ford Fiesta RS Wrc) + 5’38”5
8. Kruuda-Jarveoja (Ford Fiesta R5) +11’35”3
9. Prokop-Tomanek (Ford Fiesta RS Wrc) – 12’33”1
10. Kopecky-Dresler (Skoda Fabia R5) + 13’31”6