Elkann “blocca” Marchionne.

Il Presidente di FCA annuncia che Marchionne per ora è intoccabile.

Il Presidente di FCA "blinda" Marchionne sino al 2019.

John Elkann è stato categorico. Sergio Marchionne non lascerà Fca prima del 2019. Così ha riferito durante la conferenza stampa al termine dell’assemblea degli azionistidella holding controllante di Fiat-Chrysler che si è svolta al Museo Alfa di Arese.

«Il percorso di selezione per il suo successore avverrà all’interno e ci stiamo lavorando. Io comunque non farò parte dei candidati alla carica di amministratore delegato», ha spiegato Elkann, che sempre a proposito di cariche ha avuto parole molto positive per il nuovo AD di Maserati e Alfa Romeo Bigland.

John Elkann ha anche gettato acqua sul fuoco a proposito delle accuse arrivate dalla Germania a proposito delle emissioni dei motori Diesel del Gruppo e all’assenza di FCA all’incontro convocato dal ministro dei Trasporti tedesco Alex Dobrindt. «Le autorità competenti per noi sono quelle italiane. A tal proposito Elkann ha detto: “Abbiamo agito in coordinamento con loro. FCA è stata molto chiara nelle sue posizioni, dicendo che i suoi veicoli sono pienamente conformi alla normativa europea e nella sua volontà di collaborare».