Ecco i nomi del Lamborghini Young Drivers Program.

Lamborghini apre le porte del professionismo ai giovani talenti.

Come già nelle passate edizioni, l’obiettivo dello Young Drivers Program di Lamborghini Squadra Corse è, anche quest’anno, quello di formare i giovani piloti e accompagnarli lungo un percorso di crescita per diventare professionisti del motorsport, non soltanto in pista ma anche al di fuori dell’abitacolo della vettura da corsa. La finalità è infatti quella di fornire ai piloti gli strumenti necessari per diventare professionisti a tutto tondo, dalla possibilità di sviluppare le proprie capacità di guida assieme ai piloti ufficiali Lamborghini, ma anche di coltivare altri aspetti che per Lamborghini Squadra Corse rappresentano imprescindibili requisiti per divenire un pilota professionista.

“Dopo tre anni di programma Young Drivers Program – spiega Giorgio Sanna, responsabile del Motorsport di Automobili Lamborghini –, e  grazie al Lamborghini Blancpain Super Trofeo, nel 2016 siamo orgogliosi di vedere ben venti piloti competere nei principali campionati GT supportati da Lamborghini Squadra Corse. Sull’onda di questo successo, anche per questa stagione abbiamo selezionato, e in alcuni casi confermato, delle giovani promesse del motorsport, che tra le loro caratteristiche hanno anche il passaporto di provenienza perché cerchiamo piloti che possano in futuro rappresentarci  anche in nuovi mercati emergenti.

Per raggiungere gli obiettivi, i piloti dello Young Drivers Program vengono coinvolti in un programma che prevede una lunga serie di attività svolte a stretto contatto con il reparto corse di Automobili Lamborghini. Si parte dalle attività in pista, con il coinvolgimento dei giovani piloti nello sviluppo tecnico della Huracán LP 620-2 Super Trofeo: sessioni di test in circuito, coaching di guida con i Factory Drivers di Lamborghini, analisi della telemetria con gli ingegneri di pista, trasferimento delle proprie sensazioni di guida ai tecnici specializzati. Tutti aspetti fondamentali per la crescita professionale di un pilota, per imparare a lavorare in team e con una metodologia ben precisa. Poi si passa al training atletico, altro pilastro per la formazione di un pilota. Per il 2016 Lamborghini Squadra Corse ha previsto un programma ancor più strutturato rispetto a quello degli anni precedenti, con svariate sessioni di allenamento fisico alternate a completi check medici e nozioni di nutrizione sportiva. Non ultimo, ai piloti dello Young Drivers Program vengono trasferiti i valori e i principi del marchio Lamborghini.

La visita in fabbrica a Sant’Agata Bolognese, i corsi di formazione sul prodotto, i training di comunicazione, la partecipazione ai corsi di Lamborghini Accademia in veste di istruttori. Queste sono le altre fasi necessarie per completare il percorso di crescita, che potrà portare i piloti dello Young Drivers Program a scalare la piramide dei programmi di guida di Lamborghini Squadra Corse.

Il passo successivo è rappresentato dal programma GT3 Junior Program, che quest’anno ha visto raddoppiare il numero dei piloti selezionati rispetto al 2015. Sono venti i GT3 Junior Drivers di Lamborghini Squadra Corse che attualmente stanno gareggiando nei principali campionati GT di tutto il mondo al volante della Huracán GT3, cogliendo già importanti risultati agonistici. Ecco i nomi dei selezionati.

Nome

Nazionalità

Età

Region

Sarah Bovy

Belga

26

Europa

Dennis Lind

Danese

23

Europa

Nicola De Marco

Italiano

26

Europa

Martin Kodric

Croato

19

Europa

Loris Spinelli

Italiano

21

Europa

Andrea Fontana

Italiano

20

Europa

Nicolas Costa

Brasiliano

25

Europa

Shinya Michimi

Giapponese

23

Nord America

Ben Gersekowski

Australiano

24

Asia

Bar Baruch

Israeliano

20

Asia

Alex Jia Tong Liang

Cinese

23

Asia

Mohamad Afiq Yazid

Malesia

24

Asia

Armaan Ebrhaim