Il mercato europeo fa un boom di vendite in Aprile.

Trend sempre più positivo per il mercato italiano ed europeo.

Dopo la lunga crisi dell'auto, il mercato europeo e nazionale prosegue la sua crescita.

Mercato a gonfie vele nel mese di Aprile. Questa dichiarazione, inerente al mercato europeo (e non solo, ndr) dell’auto, conferma un trend positivo abbastanza consolidato ultimamente e fa ben sperare gli operatori del settore per il resto dell’anno. Tra i mercati TOP ci sono Italia e Spagna, con mercato interno che fa segnare un notevole 11,5% e quello iberico capace addirittura di un incredibile +21,2%.

In totale, secondo i dati diffusi da Acea, nel complesso dei Paesi dell’Unione Europea allargata e dell’EFTA1 ad aprile le immatricolazioni di auto ammontano a 1.318.820 unità, con un aumento del 9% rispetto allo stesso mese del 2015. Nel primo quadrimestre dell’anno, i volumi si attestano invece a 5.251.757 unità, con una crescita dell’8,3% rispetto a gennaio-aprile 2015. Il mercato europeo sta dunque viaggiando forte anche grazie alle politiche commerciali delle Case e dei concessionari, ai nuovi modelli introdotti sul mercato e alle nuove tecnologie che consentono di acquistare modelli brillanti ma parchi nei consumi.

Per quanto concerne le vendite per brand, il leader rimane sempre il gruppo Volkswagen, che aumenta la sua quota portandosi al 25,2% del totale rispetto al 25,1 del 2015. Al secondo posto, la francese PSA, che scende al 10,5% rispetto al10,8 di dodici mesi fa, insediata quindi da vicino dalla cugina Citroen, attesta al 10,3% del totale. Fuori dal “podio” ci sono Ford, tradizionale detentrice della posizione, ormai insidiata da FCA che la uguaglia con un valore del 6,9%. I prossimi mesi saranno dunque fondamentali  per capire se FCA riuscirà a guadagnare il quarto posto assoluto tra i best seller europei.